Idee e notizie per Angera 2015 ed oltre. Insieme ad ABC - Angera Bene Comune

venerdì 18 marzo 2016

REFERENDUM ELETTRONICO: UN MILIONE DI EURO PER CARTA E CANCELLERIA



La Regione apre un bando e ordina 11.550 urne elettorali di cartone. Altro che voto con un click!

Il referendum elettronico costerà un milione di euro di tipografia. Già, perché il voto al referendum consultivo padano per la maggiore autonomia della Lombardia su alcune materie sarà anche elettronico ma occorrono pur sempre i manifesti informativi, quelli con cui fuori da ogni seggio si spiega per cosa e come si vota, i manifesti di convocazione delle commissioni elettorali per la nomina degli scrutatori, i registri, i vari verbali, buste, fascette e cancelleria varia. La fornitura di tutto ciò è oggetto di un bando di gara della Regione aperto che si chiuderà il 22 marzo. Base d'asta, un milione di euro iva esclusa. A sorprendere, oltre al costo complessivo, è il materiale ordinato. Già, perché tra le cose che non ti aspetti è che per un referendum elettronico - un tablet in ogni cabina, il voto con un click, la volontà dell'elettore affidata a una memoria elettronica - servano ben 11.500 urne elettorali. Quelle, per intenderci, in cui si infilano le schede cartacee. Siccome le sezioni in tutta la Lombardia sono 9.300, una domanda sorge spontanea: a che cosa servono tutte quelle urne? Lo stesso dicasi per 10.230 pacchi cancelleria, composti da: 2 biro, spago, scotch, block-notes, buste,taglierino, colla, timbro -datario, tampone, 4 fogli protocollo, 2 matite, tempera matite, 2 gomme, 2 matite bicolore rosse e blu, carta robusta da pacchi per imballaggio. Mica male per un referendum elettronico!
Qui trovate l'elenco di tutto il materiale e qui il bando.
I costi del referendum sono in continua crescita, a dispetto delle chiacchiere grilline sul contenimento dei costi (avevano detto in Consiglio, senza timore di coprirsi di ridicolo, che le macchine per il voto elettronico potevano essere chieste in prestito da altri Paesi), veleggiano attorno a quota 50 milioni.

PD Lombardia

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono liberi ma è attiva la moderazione preventiva.

Chi avesse da fare delle segnalazioni, e volesse mantenere l'anonimato, è pregato di utilizzare l'email angerademocratica@gmail.com. Grazie.