Idee e notizie per Angera 2015 ed oltre. Insieme ad ABC - Angera Bene Comune

martedì 16 febbraio 2016

CORRUZIONE DECENNALE IN REGIONE LOMBARDIA: ARRESTATO FABIO RIZZI

Corruzione e turbativa d’asta: arrestato Fabio Rizzi

I carabinieri hanno eseguito 21 ordini di custodia cautelare nell'ambito dell'operazione "smile"

 C’è anche Fabio Rizzi, Presidente della commissione sanità in Regione , ex sindaco di Besozzo ed ex Senatore , tra gli arrestati eccellenti dell’operazione condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Milano.

Nella vasta operazione, denominata “Smile”, l’esponente leghista è accusato, insieme ad altre 20 persone, di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, turbata libertà degli incanti e riciclaggio.
 L’indagine riguarda un gruppo imprenditoriale che avrebbe turbato in proprio favore l’aggiudicazione di una serie di appalti pubblici  di diverse Aziende Ospedaliere per la gestione in outsourcing, di servizi odontoiatrici, corrompendo i funzionari preposti alla gestione delle gare”.
Secondo indiscrezioni, Rizzi è accusato di aver intascato una tangente di 50.000 euro.  In manette anche Mario Valentino Longo, amico di Rizzi che, nel 2010, lo mise a capo del tavolo contro l’abusivismo odontoiatrico composto dalle principali sigle associative ( regionali ) del mondo odontoiatrico. Longo da anni lavora alla Fondazione Iseni y Nervi di Lonate Pozzolo.
Gli arresti sono stati condotti nelle province di Milano, Monza, Como, Bergamo e Varese. Sarebbero coinvolti anche 11 funzionari pubblici.
I militari hanno eseguito misure di custodia cautelari emesse dalTribunale di Monza, su richiesta della Procura. È stato lo stesso Comando provinciale di Milano a darne notizia

8 commenti:

  1. PER CORRETTEZZA MORALE ED IDEOLOGICAMENTE CORRETTA VI INVITO A NON ACCOMUNARVI AL SINDACO DI ANGERA CHE DOPO ANNI DI FREQUENTAZIONI CON IL SENATORE ARRESTATO HA PUBBLICATO SUL SUO BLOG LA NOTIZIA.
    DA OGGI PUBBLICATE TUTTE LE NOTIZIE DI ARRESTI A POLITICI DI OGNI SCHIERAMENTO VISTO CHE IL PROBLEMA E' GENERALE E LA PULIZIA DI MELE MARCE NON DOVREBBE AVERE UN COLORE POLITICO MA ESSERE CONDIVISO ED AUSPICATO DA TUTTI.
    RICORDO IN OGNI CASO CHE ARRESTO NON EQUIVALE A CONDANNA ATTENZIONE !

    RispondiElimina
  2. La Procura della Repubblica farà le sue indagini e rinvierà a giudizio i presunti colpevoli che poi saranno condannati o assolti, però per gli assolti lo sputtanamento dei media e dei Blog rimane, su queste cose i politici e politicanti dovrebbero astenersi di fare commenti perché con l'andazzo che tira prima o poi i carabinieri potrebbero suonare al loro campanello.

    RispondiElimina
  3. leggere da il fatto quotidiano del 17-2-2016
    chi è Fabio Rizzi

    Chi è il consigliere regionale maroniano arrestato per presunte tangenti nella Sanità lombarda. Dalla passione per i grandi fuoristrada alle controverse proposte in Senato. Da medico anestesista, l'incarico nella clinica extralusso di Fabio Iseni, il "badante" del Trota
    di Alessandro Madron | 17 febbraio 2016

    Forse è meglio che il P D pubblichi l'articolo.




    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi sono comparsi dei manifesti affissi dalla Lega,hanno un bel coraggio dopo quello che hanno fatto con la famiglia Bossi,oggi con quello che sta uscendo con Rizzi.Loro hanno talmente a cuore il bene comune che pensano solo per le loro tasche,dal cielo gli e' piovuto addosso la tragedia della immigrazione ed allora si accorgono ci sono anche cittadini Italiani indigenti,fanno veramente schifo,invece di sprofondare o nascondersi abbaiano pure.

      Elimina
    2. Lega Nord Angera18 febbraio 2016 17:37

      ci scusiamo per i manifesti che abbiamo attaccato per Angera. Li ritiriamo subito. Abbiamo sbagliato e ne paghiamo le conseguenze

      Elimina
    3. Per chiarezza: quest'ultimo commento l'ho pubblicato perchè evidentemente ironico.

      Elimina
    4. Lega Nord Angera19 febbraio 2016 11:15

      nessuna ironia...ci prendiamo le nostre responsabilità

      Elimina
    5. Le vostre responsabilità hanno solo in nome:VERGOGNA,però in Lombardia dopo avere privatizzato sottobanco la sanità non lo ammetterere mai .

      Elimina

I commenti sono liberi ma è attiva la moderazione preventiva.

Chi avesse da fare delle segnalazioni, e volesse mantenere l'anonimato, è pregato di utilizzare l'email angerademocratica@gmail.com. Grazie.