Idee e notizie per Angera 2015 ed oltre. Insieme ad ABC - Angera Bene Comune

giovedì 5 novembre 2015

Pd, inizia il “Dopo Maroni”

Incontri in ogni capoluogo per preparare le prossime elezioni regionali

Il Pd parte subito, con una serie di incontri sul dopo Maroni. “Questa volta scegliamo progetto e squadra subito e non ci faremo trovare impreparati” spiega il segretario regionale Alessandro Alfieri.
“Ormai 11 capoluogo su 12 sono del centrosinistra. Maroni é in difficoltà per le inchieste, ha una maggioranza litigiosa – il Pd ha il dovere di prepararsi e deve essere pronto a governare, deve prendersi le sue responsabilità. Sarà una fase di ascolto, una sfida che deve coinvolgere i mondi vitali della Lombardia. Ci vuole un nuovo modello di politica e società. Oggi il Pd é il primo partito e si deve assumere questa responsabilità, siamo una forza di governo e dobbiamo a breve pensare che potremo governare”
Alfieri ha parlato insieme al segretario provinciale Samuele Astuti.
“Le scissioni in parlamento? Sul territorio non le vedo, sono molto limitate, queste dinamiche non le misuri con il quadro dirigente. Ma il Pd comunque non manda via nessuno. Sono scelte singole. Renzi ha impresso un cambio di passo notevole e non tutti riescono a stare dietro”.
Per quanto riguarda le elezioni amministrative Astuti specifica che a Busto Arsizio la settimana prossima si terrà un direttivo partito del partita che farà delle ipotesi sulle candidature ma che il Pd ha grande voglia di aprirsi.
A Varese invece il clima delle primarie é buono e si sta aprendo un dibattito importante.

3 commenti:

  1. So che il lavoro del POLITICO è un gramo mestiere anche se talvolta è molto ben remunerato, so che spesso a livello locale si trovano pure delle ottime persone, corrette, oneste e preparate, ma finché il capo di questo partito è quella strana persona a metà strada tra il giornalista di Predappio e il fratello buffo di mister Bean, finché ci sarà lui che un giorno fa una dichiarazione e poco tempo dopo la sbugiarda, finché si useranno troppi "stai sereno" proprio non ci penserò nemmeno a mettere il PD tra le possibili opzioni di voto

    RispondiElimina
  2. Ma si riferisce al capo a livello locale o nazionale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi sembra che il capo a livello locale assomigli a quel comico inglese né che si atteggi ad emulo di quel vecchio giornalista dell'Avanti. Dunque un PD che si fa comandare a bacchetta da uno del genere per ora non lo voterò. E non ditemi che esiste una opposizione interna, che quando c'è da tenersi la cadrega e lo stipendio da parlamentare risponde signorsì.

      Elimina

I commenti sono liberi ma è attiva la moderazione preventiva.

Chi avesse da fare delle segnalazioni, e volesse mantenere l'anonimato, è pregato di utilizzare l'email angerademocratica@gmail.com. Grazie.