Idee e notizie per Angera 2015 ed oltre. Insieme ad ABC - Angera Bene Comune

domenica 22 marzo 2015

Sanità... per tutti?

Tra i prossimi incontri che abbiamo organizzato, uno sarà dedicato a “Sanità e politiche sociali”. Sicuramente in tale occasione si parlerà principalmente di sanità in Lombardia e del nostro ospedale.

Per poter inquadrare l’argomento e permettere ai cittadini di capire l’origine dei mali della sanità regionale, e dunque di riflesso anche del nostro ospedale,  riteniamo sia utile ricordare quali schieramenti politici hanno governato la sanità in questi ultimi 20 anni in Lombardia. Questo per fare chiarezza e dare un nome e un colore ai fatti, ma anche per ricordare  ai politici locali che la difesa della salute dei cittadini viene prima della politica.

Prendiamo spunto da un articolo riportato dal settimanale L'Espresso in edicola questa settimana che permette di puntualizzare il problema e inquadrare meglio la situazione.

In sintesi, riporta L'Espresso, i magistrati che indagano sugli appalti dell'Expo e della sanità lombarda hanno sequestrato la lista segreta della «lottizzazione» politica dei grandi ospedali della regione, con la mappa della spartizione delle poltrone di vertice tra la Lega, Cl e Forza Italia e le pagelle di fedeltà dei vari manager. I documenti sono stati scoperti dalla sezione di polizia giudiziaria della Procura di Milano durante una perquisizione di un dirigente sanitario di area leghista. Da questa lista si capisce chi ha "piazzato" più fedelissimi nei posti di potere. In particolare, risulta che il segretario del Carroccio, Salvini, pesa più del governatore Roberto Maroni

Al governatore lombardo Roberto Maroni la lista attribuisce una presunta quota personale di sei direttori generali. Negli stessi documenti compaiono anche annotazioni scritte a penna sulla maggiore o minore «disponibilità» del manager pubblico verso il partito. Queste carte riservate sulla spartizione politica delle nomine sanitarie sono state compilate probabilmente nel 2013, prima degli arresti per le tangenti dell'Expo, partendo da atti interni della Regione Lombardia. Dei 45 direttori generali citati nella lista sequestrata, 38 sono tutt'ora in carica, compreso un nutrito gruppo di indagati e in qualche caso già condannati. Tra i 24 manager pubblici con la targa dell'allora Pdl c'è un'ulteriore divisione in due correnti, con sponsor politici diversi: Cl e Forza Italia. L'inchiesta sugli affari politici nella sanità è tuttora in corso. Nella lista compaiono i nomi di tutti i direttori generali delle 15 Asl e dei 30 ospedali pubblici più importanti della Lombardia, che guadagnano 15 mila euro lordi al mese. Accanto a ogni nome, c'è la sigla di un partito: 20 hanno la targa della Lega, altri 24 del Pdl, solo uno viene collegato al Pd, ma è stato rimosso. In un secondo elenco, sequestrato allo stesso manager leghista, i direttori degli ospedali lombardi vengono collegati direttamente ai loro presunti protettori politici: come «fedelissimi di Salvini», ad esempio, vengono etichettati una decina di dirigenti della sanità regionale, tra cui spicca il responsabile della ricchissima Asl di Milano.

Buona lettura.






10 commenti:

  1. grazie per la segnalazione...meno male che c'è il PD a mettere in risalto queste cose importanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e sopratutto mette in risalto cose sconosciute!!!!

      Elimina
    2. il Democratico23 marzo 2015 16:40

      ne vedremo delle belle tra pochi mesi ad Angera. Per fonti certe, ci sarà un bel ribaltone in giunta. Una caprioletta nel bel mezzo del pratone!!

      Elimina
    3. ribaltone = Commissario Prefettizio

      Elimina
  2. Lo scoiattolo dell'Altinada25 marzo 2015 10:52

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Il Ditisco della Bruschera25 marzo 2015 11:30

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Lo scoiattolo dell'Altinada25 marzo 2015 13:12

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Arti e Sapori25 marzo 2015 20:48

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina

I commenti sono liberi ma è attiva la moderazione preventiva.

Chi avesse da fare delle segnalazioni, e volesse mantenere l'anonimato, è pregato di utilizzare l'email angerademocratica@gmail.com. Grazie.