Idee e notizie per Angera 2015 ed oltre. Insieme ad ABC - Angera Bene Comune

martedì 31 marzo 2015

ATTENZIONE: SERATA SU "EUROPA ED EURO" RINVIATA - CONDOGLIANZE PER FAMIGLIA ADAMOLI

                           
      Roberto Adamoli                                              Giuseppe Adamoli              
Ciao a tutti,

sono qui ad informare che, in seguito al grave Lutto Famigliare che improvvisamente ha colpito la famiglia Adamoli nella giornata di Domenica , abbiamo ritenuto giusto spostare la serata programmata per domani sera mercoledì 1 aprile su "Europa ed Euro", a giovedì 16 aprile sempre in Sala Consiliare ad Angera alle 20.45.
Il nostro Circolo PD locale si stringe nelle condoglianze per la morte di Carmen, madre di Roberto Adamoli e moglie di Giuseppe Adamoli (figura di punta di Varese per quello che ha rappresentato nel Partito Democratico Lombardo/Nazionale e ancora prima nella Margherita-Democrazia è Libertà, l'Ulivo, Partito Popolare Italiano e Democrazia Cristiana).

Qui di seguito le serate quindi programmate rimanenti:
  •  EUROPA ED EURO (Roberto Adamoli, Carlo Benetti): Giovedì 16 Aprile, alle 20.45 c/o Sala Consiliare ad Angera
  • LEGALITA' E GIUSTIZIA (Nando Dalla Chiesa, Massimo Brugnone): Mercoledì 29 Aprile, alle 20.45 c/o Sala Serra a Ispra
  • SANITA' E WELFARE (Alessandro Alfieri, Carlo Borghetti, Renato Soma):  Giovedì 14 Maggio, alle 20.45 c/o Sala Consiliare ad Angera
 Saluti a tutti

Simone Franceschetto
Segretario PD Angera-Ispra-Ranco

sabato 28 marzo 2015

Riduciamo le tasse! Ai non residenti...

Uno dei punti che più hanno stupito dell'ultimo Consiglio Comunale riguarda la rimodulazione della componente TARI (TAssa RIfiuti) per i non residenti. Infatti il regolamento prevedeva che il numero di occupanti degli alloggi fosse stabilito sulla base della superficie dell'appartamento, in maniera progressiva. 

Le modifiche introdotte in sede di Consiglio Comunale consentono ai non-residenti di presentare un'auto-certificazione per indicare il numero effettivo di occupanti, ed il tasso di occupazione dell'appartamento (numero di giorni/anno) (Articoli 17 e 23). Di fatto questo si traduce nella possibilità - da parte dei non residenti - di ridursi l'ammontare della TARI attraverso questa auto-dichiarazione.

Il regolamento modificato prevede che si possa verificare il numero effettivo di componenti del nucleo famigliare attraverso una richiesta all'anagrafe del comune di residenza. Quindi oltre a ridurre le tasse, si caricano i servizi comunali di ulteriore lavoro? Inoltre, se l'appartamento è di proprietà di una persona che vive sola, ma è usato dai nipoti? La produzione di rifiuti è chiaramente proporzionale al numero di occupanti effettivi, non a quelli del nucleo familiare, tant'è vero che il regolamento stesso dice che i residenti devono dichiarare eventuali persone 'aggiuntive' che risiedano in casa con loro (colf, badanti, etc).

A nulla è valso che i Consiglieri di ABC presentassero un emendamento per correggere questo problema. La maggioranza ha approvata compatta questa modifica.

A questo link potete scaricare il regolamento modificato approvato in C.C.

venerdì 27 marzo 2015

MERCOLEDì' 1 APRILE, ORE 20.45 AD ANGERA: INCONTRO SU "EUROPA ED EURO""


Mercoledì 1 Aprile si terrà il terzo dei cinque incontri tematici organizzato dal circolo del Partito Democratico di Angera-Ispra-Ranco, Angera Democratica e dai Giovani Democratici dei Laghi, dal titolo: "Europa ed Euro: schiavitù od opportunità di crescita e di sviluppo?".

L'incontro è aperto a tutti e si terrà in Sala Consiliare ad Angera (Piazza Garibaldi, 14) alle 20.45. I relatori saranno: Roberto Adamoli ( membro della Segretaria Provinciale PD ed esperto di temi Europei), Carlo Benetti (membro del Movimento Federalista Europeo).
Introduce e modera l'incontro Simone Franceschetto (Segretario PD Angera-Ispra-Ranco).

lunedì 23 marzo 2015

SABATO 28 MARZO A VARESE: INNOVAZIONE, PRIMAVERA DEL LAVORO

 ARTICOLO VARESE NEWS

SIETE TUTTI INVITATI A QUESTO IMPORTANTE INCONTRO

 

“Senza impresa non c’è lavoro e senza lavoro non ci sono lavoratori”. Una politica matura ha il dovere di promuovere l’impresa di qualità ed il merito; ma negli ultimi anni in Italia è avvenuto spesso esattamente il contrario.
L’innovazione, da un lato, e la valorizzazione dell’ambiente dall’altro (non solo includendo dunque, ma estendendo, i termini della sua tutela) sono le nuove strade da seguire, tenendo conto che a ogni problema, a ogni soluzione, bisogna guardare in termini strategici, secondo il detto: agisci localmente, pensa globalmente.

Processi produttivi “puliti”, o ben controllati (al contrario di quanto avvenuto nella disastrosa vicenda dell’ILVA di Taranto), impiego di fonti rinnovabili per produrre energia, efficientamento e il risparmio energetico e delle risorse, gestione attiva del ciclo dei rifiuti, valorizzazione dei beni naturale e paesaggistici: questi sono i pilastri di un sistema industriale che abbia come obiettivo produrre benessere senza trascurare la tutela della salute e la salvaguardia delle risorse. 
Sul fronte dell’industria è quindi necessario che l’investimento in innovazione tecnologica sia un’occasione per far diventare la nostra impresa e le nostre competenze un valore esclusivo, occasione per creare e perfezionare tecnologie da esportare all’estero.

La creazione di nuovi posti di lavoro ne è diretta conseguenza, perché “le pratiche virtuose creano lavoro”. Nello stesso tempo la riduzione e la prevenzione di immani costi umani ed economici che il degrado riversa tradizionalmente sulla comunità (in termini di inquinamento, rifiuti, dissesti idrologici), pone automaticamente le basi di un maggior benessere: sotto forma di risparmi ma anche di guadagni che provengono da un territorio ben tenuto e dunque più ricco.

L’innovazione è l’asse intorno al quale investono le principali economie del mondo mentre in Italia da troppi anni è abbandonata a se stessa. E’ tempo di costruire proposte concrete da realizzare con l’impegno di tutti.
L’innovazione tecnologica deve accompagnarsi a una profonda innovazione culturale che trasformi in modo strutturale la nostra economia, la sua governance e l’intera struttura della società. 
Non esistono risposte semplici ai mutamenti in corso, sui quali il dibattito è polarizzato tra chi intravede un’occasione straordinaria per sperimentare innovazioni anche e soprattuto dal basso e responsabilizzare una platea di attori più ampia, e chi teme che alcune linee di tendenza, indubbiamente di moda, siano effimere, quando non derive potenzialmente conservatrici o troppo leggere rispetto ai problemi in campo.

Esistono però alcune direzioni di lavoro interessanti, anche se esposte a rischi, che mobilitano le risorse e l’intelligenza collettiva in forme in parte inconsuete, e che vale la pena di analizzare con maggiore profondità e capacità critica

Questa è la ragione di questo convegno dove vorremmo mostrare come dalle pratiche in corso e dagli spunti del dibattito possano emergere alcune questioni su cui la riflessione sta maturando, e che guideranno la discussione con gli esperti e con chi sarà interessato ad esserne coinvolto

Vi aspettiamo numerosi

Mauro Sarzi Amadé - Resp. Progetti Tematici PD Varese
Dino De Simone - Resp. Progetto Tematico PD Ambiente
Silvio Aimetti - Resp. Progetto Tematico PD Economia, Lavoro, Impresa

domenica 22 marzo 2015

Sanità... per tutti?

Tra i prossimi incontri che abbiamo organizzato, uno sarà dedicato a “Sanità e politiche sociali”. Sicuramente in tale occasione si parlerà principalmente di sanità in Lombardia e del nostro ospedale.

Per poter inquadrare l’argomento e permettere ai cittadini di capire l’origine dei mali della sanità regionale, e dunque di riflesso anche del nostro ospedale,  riteniamo sia utile ricordare quali schieramenti politici hanno governato la sanità in questi ultimi 20 anni in Lombardia. Questo per fare chiarezza e dare un nome e un colore ai fatti, ma anche per ricordare  ai politici locali che la difesa della salute dei cittadini viene prima della politica.

Prendiamo spunto da un articolo riportato dal settimanale L'Espresso in edicola questa settimana che permette di puntualizzare il problema e inquadrare meglio la situazione.

In sintesi, riporta L'Espresso, i magistrati che indagano sugli appalti dell'Expo e della sanità lombarda hanno sequestrato la lista segreta della «lottizzazione» politica dei grandi ospedali della regione, con la mappa della spartizione delle poltrone di vertice tra la Lega, Cl e Forza Italia e le pagelle di fedeltà dei vari manager. I documenti sono stati scoperti dalla sezione di polizia giudiziaria della Procura di Milano durante una perquisizione di un dirigente sanitario di area leghista. Da questa lista si capisce chi ha "piazzato" più fedelissimi nei posti di potere. In particolare, risulta che il segretario del Carroccio, Salvini, pesa più del governatore Roberto Maroni

Al governatore lombardo Roberto Maroni la lista attribuisce una presunta quota personale di sei direttori generali. Negli stessi documenti compaiono anche annotazioni scritte a penna sulla maggiore o minore «disponibilità» del manager pubblico verso il partito. Queste carte riservate sulla spartizione politica delle nomine sanitarie sono state compilate probabilmente nel 2013, prima degli arresti per le tangenti dell'Expo, partendo da atti interni della Regione Lombardia. Dei 45 direttori generali citati nella lista sequestrata, 38 sono tutt'ora in carica, compreso un nutrito gruppo di indagati e in qualche caso già condannati. Tra i 24 manager pubblici con la targa dell'allora Pdl c'è un'ulteriore divisione in due correnti, con sponsor politici diversi: Cl e Forza Italia. L'inchiesta sugli affari politici nella sanità è tuttora in corso. Nella lista compaiono i nomi di tutti i direttori generali delle 15 Asl e dei 30 ospedali pubblici più importanti della Lombardia, che guadagnano 15 mila euro lordi al mese. Accanto a ogni nome, c'è la sigla di un partito: 20 hanno la targa della Lega, altri 24 del Pdl, solo uno viene collegato al Pd, ma è stato rimosso. In un secondo elenco, sequestrato allo stesso manager leghista, i direttori degli ospedali lombardi vengono collegati direttamente ai loro presunti protettori politici: come «fedelissimi di Salvini», ad esempio, vengono etichettati una decina di dirigenti della sanità regionale, tra cui spicca il responsabile della ricchissima Asl di Milano.

Buona lettura.






Serata su immigrazione - qualche foto









lunedì 16 marzo 2015

GIOVEDI' 19 MARZO, ORE 20.45 A ISPRA: INCONTRO SU "IMMIGRAZIONE ED IMPATTO SOCIALE"

ARTICOLO VARESE NEWS 

Invitiamo tutti gli interessati a questo importante incontro, organizzato dal nostro circolo PD locale:


ISPRA:

Giovedì 19 marzo si terrà il secondo dei cinque incontri tematici organizzato dal circolo del Partito Democratico di Angera-Ispra-Ranco, Angera Democratica e dai Giovani Democratici dei Laghi, dal titolo: "Immigrazione e impatto sociale: la sida tra integrazione e sicurezza, problemi ed opportunità".

L'incontro è aperto a tutti e si terrà in Sala Serra a Ispra (Via Milite Ignoto, 31) alle 20.45. I relatori saranno: Roberto Caielli (già Sindaco di Sesto Calende, Dirigente scolastico CPIA Varese), Mohamed Ba (Mediatore culturale), Fabio Quassoli (Università Bicocca di Milano), Jaques Amani (responsabile politiche migratorie CGIL Varese).

domenica 15 marzo 2015

Album di figurine di Angera

Abbiamo ricevuto questo filmato con richiesta di pubblicazione, per far conoscere il senso dell'iniziativa (iniziativa di cui molti saranno già a conoscenza):


domenica 8 marzo 2015

AUGURI A TUTTE LE DONNE




Angera Democratica e il circolo PD di Angera Ispra e Ranco colgono l'occasione per porgere i migliori auguri a tutte le donne, di qualsiasi età, nazionalità, credo politico o religioso esse siano.

 Contemporaneamente rivolgiamo un pensiero di vicinanza e solidarietà a tutte coloro che, in qualsiasi parte del mondo esse vivano, hanno subito violenza o discriminazione.

sabato 7 marzo 2015

Serata PD Angera, giovedì 5 marzo: foto e presentazione

Buongiorno a tutti,

ringraziamo chi ha potuto partecipare alla serata di giovedì 5 marzo in Sala Consiliare ad Angera su Economia, Lavoro e Impresa.
A questo link le foto della serata:

Foto serata 5 marzo PD Angera

A questo link la presentazione in pdf dei relatori

Presentazione pdf 5 marzo

giovedì 5 marzo 2015

Stasera in Sala Consiliare ad Angera




Ricordiamo a tutti la serata tematica di questa sera in Sala Consiliare ad Angera alle 20.45.
Siete tutti invitati a partecipare!
Link Varese News