Idee e notizie per Angera 2015 ed oltre. Insieme ad ABC - Angera Bene Comune

martedì 14 ottobre 2014

Sulla proposta di parcheggio dell'Ospedale: viabilità.

Ci sono state nelle ultime settimane alcune presentazioni della nuova proposta per il parcheggio adiacente all'Ospedale (assemblea pubblica e commissione tecnico-urbanistica). Noi siamo molto favorevoli all'idea di riqualificazione di quell'area, che attualmente è parecchio degradata.

Il nuovo progetto è stato presentato a grandi linee, in particolare ancora non si capiscono nel dettaglio quali saranno i nuovi volumi edificabili. Il progetto presenta a nostro avviso diverse criticità.

Il primo aspetto problematico che vogliamo sottolineare riguarda la nuova strada, che dovrà essere costruita per servire le nuove abitazioni, i negozi ed il parcheggio stesso e dunque riguarda la viabilità generale dell'area.

Nell'immagine sottostante (approssimativa, ma per ora non esiste molto materiale su cui lavorare) sono schematizzati i tracciati delle 2 soluzioni proposte (la vecchia soluzione del 2011, e la nuova).


Quello che a nostro avviso è il problema maggiore, di ENTRAMBE le soluzioni, è lo sbocco della nuova strada all'intersezione con via Cadorna (evidenzata dal cerchio arancione nell'immagine qui sopra). Come tutti sappiamo, in quel punto la strada già oggi è stretta, scomoda e senza marciapiedi. Il nostro timore è che la nuova strada, che sboccherebbe sulla via Varesina, provocherebbe un aumento notevole dei veicoli circolanti in quel punto e dunque complicherebbe ulteriormente la viabilità e la circolazione stradale. Questo significa anche e soprattutto ulteriori problemi per le ambulanze, per i pedoni ed i ciclisti.

Quindi in sintesi: qualunque proposta di sistemazione dell'area adiacente all'Ospedale e che preveda di raccordare la via Madonnina con la via Varesina, dovrà a nostro avviso indicare chiaramente come risolvere il problema di viabilità all'incrocio tra la via Cadorna e la via Madonnina.

Ci teniamo a sottolineare nuovamente che siamo concordi con il Sindaco che l'area in questione necessiti di essere sistemata e riqualificata. Questo deve però essere fatto rispettando però i vincoli ambientali e tenendo conto delle esigenze della Città di Angera.

Nei prossimi giorni approfondiremo altri punti, compatibilmente con le informazioni ed i dati disponibili (al momento molto scarsi).


11 commenti:

  1. MA L'OSTE CHE FA I CONTI DOVE L'ABBIAMO LASCIATO?
    Tutti noi in questo ultimo mese ci siamo sbizzarriti nel fare progetti al riguardo del posteggio dell'Ospedale, se farlo in alto o in basso, se la strada di sfogo sarà da una parte o dall'altra e altre considerazioni varie. Ma adesso io mi chiedo: ESISTONO DUE PROPOSTE DA PARTE DEL PROPRIETARIO SULLE QUALI IL COMUNE DOVRÀ PRENDERE UNA DECISIONE? Sarebbe giusto, per stoppare un lago di chiacchiere inutili, sapere quale è, semmai esiste, questa proposta o almeno cosa il proprietario vede meglio. Perché da quello che stiamo scrivendo sembrerebbe chi sia il Comune a dover decidere cosa fare di quel grosso prato e non il proprietario. Boh?

    RispondiElimina
  2. MA DI COSA STIAMO PARLANDO?
    Ho letto che qualcuno, a fronte della realizzazione di questo fantomatico posteggio già preconizza un enorme intasamento in centro, e allora a questi chiedo in base a cosa pensa a questo intasamento? Il centro è già intasato e con poche vie di sfogo e quelle che si sono appaiono un po' disagevoli, l'Ospedale non si ingrandirà e il bacino di utenza (i paesi vicini) degli ambulatori è da tanti anni che non aumenta di popolazione, le scuole non avranno più alunni anzi potrebbe essere il contrario vista la natalità della nostre zone. Dunque quel posteggio servirebbe solo a togliere un po' di caos che tutto il giorno avviene nel posteggino fuori dall'Ospedale o della Posta o anche della piazza (talvolta) Non ci saranno molte più auto, si sposteranno solo di cento metri o poco più. SIAMO SERI, un posteggio non porterà nemmeno una macchina in più. oggi quel posteggio non c'è, pensate che le auto non esistano e aspettino solo quel posteggio per apparire? Ma daiiiii. Certo quel benedetto giorno in cui ci fosse anche la strada retrostante il traffico delle scuole e dell'Ospedale avrebbe uno sfogo in più, ma oggi, posteggio o non posteggio, quasi tutto il traffico di Angera Centro passa per via Mazzini, Diaz e Cadorna. Non tutto è possibile averlo subito con la bacchetta magica, forse cominciare dal posteggio potrebbe pure essere intempestivo, perché forse ci sono delle precedenze ma se c'è l'occasione di cominciare con qualcosa COMINCIAMO!.

    RispondiElimina
  3. Dotta, guardi che io non scrivo di non fare le cose, piuttosto di farle 'cum grano salis'.
    Il problema non è tanto che aumenta l'intasamento del centro, ma che si complica ulteriormente la viabilità all'incrocio via Cadorna/via Madonnina, che già attualmente è problematico.
    Per non parlare del fatto che gli studi medici ed attività commerciali da realizzare nei pressi del parcheggio (come teorizzate dal Sindaco) vorranno avere dei clienti (o no?). Quindi un certo aumento del traffico è prevedibilie (anzi, auspicabile).

    RispondiElimina
  4. Dunque finché qualcuno non realizzerà la strada verso la Varesina dovremo tenerci lo STATUS QUO? Niente Posteggio e traffico verso l'Ospedale, verso le scuole e verso il centro assolutamente inalterato. E poi? comunque qualsiasi realizzazione prevede una strada che scende verso la Madonnina dunque con traffico verso via Cadorna. La prego perciò di farci sapere bene quale sarebbe la sua proposta per un posteggio al servizio dell'Ospedale e del paese. Consideri però la strada verso la Varesina realizzata in tempi successivi. Sono curioso di leggere la proposta, magari potrebbe anche essere più intelligente delle altre, Consideri inoltre che quel terreno è privato e dovremmo anche ascoltare le volontà della proprietà. O no?

    RispondiElimina
  5. Dotta il tuo Sindaco sà esattamente cosa la Magnesia vuol fare sull'area come tutto luglio è stato dal progettista a pensare il geniale progetto dell'area a fianco dell'ospedale.
    Fatti raccontare meglio le cose altrimenti piantala di supportarlo anche di fronte a palesi dimostrazioni della sua incompetenza in materia.
    Angera non deve pagare distruggendo le uniche aree di sviluppo e viabilità rimaste per soddisfare manie di grandezza di un signore che pensa di essere un amministratore capace.
    Credo che il nostro Sindaco se dovesse far passare il progetto demenziale che ha proposto sul parcheggio dell'ospedale andrebbe a trovare il Collega leghista di Arona attraversando il lago camminando sulle acque.
    Prova a chiedere al Vice Sindaco unico rappresentante dell'attuale amministrazione equilibrato cosa pensa di quel progetto e trai le tue conseguenze e magari confrontati anche con esponenti della minoranza che ti ricordo unita è la maggioranza dei votanti angeresi.

    RispondiElimina
  6. Egregio signor Anonimo, non si preoccupi delle persone con le quali mi confronto, nell'ultima settimana ho avuto modo di parlare con tutti e due i capigruppo e con un importante candidato di una delle liste perdenti, tra l'altro Franco Baranzini è un mio carissimo amico, siamo cresciuti insieme in compagnia fino alla maggiore età. E se non vado io a cercarli spesso la gente mi ferma e parla con me e mica tutti sono aficionados di Molgora e Brovelli. Ricordo poi che in fase di preparazione delle liste il nostro vice sindaco (unico equilibrato come dice lei) ha avuto molti contatti anche con voi per una ipotetica unione ma alla fine le cose sono state diverse. O lui ha pensato che Molgora fosse meglio oppure voi avete pensato che lui non fosse equilibrato per voi. Chissà? Vede come si cambia idea velocemente pur di giocare sporchi giochi politici e buttare dubbi qua e là pur di seminare zizzania rosicando perché bene o male questa amministrazione sta facendo cose egregie pur nella sua poca esperienza che però può solo migliorare? Lei per ora rosica! Semmai le rammento che il progetto di quel posteggio è nell'aria da molti anni, addirittura era apparso oltre due anni addietro un articolo sulla Prealpina che parlava di adibire una parte di quello spazio a Eliporto, dunque non è un progetto nuovo. Ma come ho già detto dovremo vedere cosa i privati proporranno ufficialmente. Anche ABC nel suo programma ha chiaramente evocato il progetto nello stesso modo. SOLO ROSICONI!
    Mi spiega come farà a distruggere qualcosa che anche lei cita come area per sviluppo e viabilità? Ora non è più ecologia del verde ma il grigio dell'asfalto nel vostro pensiero? decidetevi. Ho già chiesto altre volte di farmi sapere quale progetto proponete ma le risposte latitano. Peccato, ma non lo mettevo in dubbio.

    RispondiElimina
  7. IL POSTEGGIO POTREBBE SERVIRE ANCHE

    RispondiElimina
  8. AL NUOVO UFFICIO TURISTICO ANCHE SE UN PO LONTANO. HANNO IPOTIZZATO UNA SPESA DI 75.000 EURO MICA POCO, SI COMPRA UN APPARTAMENTINO CON QUELLA CIFRA. E NON L'HANNO CHIESTO A NESSUNO, INVECE PER LA CASETTA DELL'ACQUA O L'ILLUMINAZIONE HANNO CHIESTO ALLA CITTADINANZA. PERCHE?

    RispondiElimina
  9. Il comune di Sesto Calende ha appena deliberato una variante al PGT prima della data di naturale verifica per permettere un aumento della superficie del supermercato che sarà costruito nella zona della vecchia vetreria.
    Dunque vedo che è possibile fare varianti al PGT anche prima di quanto si potrebbe pensare. Basta volere senza pontificare su date di scadenza e altro. Se serve per il paese si fa.

    RispondiElimina
  10. scusate sono fuori tema, ma sono stanco di leggere sul Blog del Sindaco elogi ad un solo dipendente se fossi nei suoi colleghi mi metterei in malattia così vediamo da solo cosa riesce a fare!
    Pare sia l'unico che lavora ed in fin dei conti è pagato per fare quello che fà che c'è di strano?
    In più i mobili che stà spostando sono di un privato visto che la struttura è andata a bando vuota quindi in orario di lavoro pagato da noi stà facendo favori ad un privato io lo licenzierei!
    Che il Sindaco cominci a lavorare al posto di continuare a parlare a vanvera!
    Da quando è stato eletto le strade franano, il lago esce, l'asilo sprofonda, l'Ospedale chiude, il commercio chiude, le strade continuano a cambiare giorno dopo giorno i sensi di marcia(e meno male ne abbiamo poche) spendendo più di vernice che per asfaltarle, mancano solo le CAVALLETTE ED IN SETTE MESI LE SFIGHE ANGERA LE HA VISTE TUTTE!

    RispondiElimina
  11. Mi sembra che lei sopravvaluti il nostro Sindaco e gli conceda delle doti divine che pensavo invece in alcuni casi spettassero solamente al nostro munificentissimo, eccellentissimo e sfavillante premier RENZI (PIOVE, GOVERNO LADRO) oppure addirittura al buon Dio. Non mi sembra che il Sindaco possa avere messo mano alle piogge, al dissesto geologico, a sprofondamenti e a visioni strategiche nazionali della sanità, soprattutto se lei pensa che non sono ancora passati sei mesi dall'insediamento. Per le piogge non ci possiamo fare nulla al di là di battute sul governo, per le frane e per sprofondamenti vari io penserei prima di rivolgersi alle passate amministrazioni comunali che, colpevolmente, oh si, molto colpevolmente, hanno ignorato i minimi dettami di cura del territorio e del patrimonio comunale.
    Mi spieghi per favore inoltre quale strada, o quali, giorno dopo giorno cambia senso di marcia? io non ne ho viste fino ad ora ad Angera, salvo il fatto che la via Greppi cinque giorni è aperta e due chiusa (si fa per dire visto anche il traffico del sabato) ma non ho notato altri sensi cambiati o invertiti. Sa, glielo chiedo perché non vorrei incappare in multe inaspettate o in auto che arrivano dal senso opposto al mio creando ingorgo alla circolazione.

    RispondiElimina

I commenti sono liberi ma è attiva la moderazione preventiva.

Chi avesse da fare delle segnalazioni, e volesse mantenere l'anonimato, è pregato di utilizzare l'email angerademocratica@gmail.com. Grazie.