Idee e notizie per Angera 2015 ed oltre. Insieme ad ABC - Angera Bene Comune

venerdì 25 aprile 2014

XXV APRILE 2014




Sono passati 69 anni da quel mercoledi del 25 aprile 1945, passato alla storia come giornata della liberazione d’Italia dalla occupazione dall’esercito tedesco e dal governo fascista.  Come ogni anno anche oggi l'intera nazione si ferma per ricordare quell'avvenimento e per tributare un doveroso omaggio a tutte quelle donne e a quegli uomini, appartenenti ai piu' disparati e spesso opposti gruppi politici, che a costo di grandi sofferenze e spesso anche della vita, in nome di grandi ideali di liberta', democrazia e riscatto della dignita' nazionale (infangata da 20 anni di dittatura fascista, avallata da un inetto regime monarchico) hanno saputo regalarci una nazione libera e democratica.


Questa giornata deve servirci anche a riflettere sul fatto che la democrazia e la liberta' non sono valori scontati. Essi devono essere coltivati e rinvigoriti ogni giorno, anche nelle azioni che ognuno di noi compie ogni giorno. Soprattutto si deve vigilare perche' il passare degli anni non porti con se una sorta di oblio e consenta a taluni revisionisti storici di far, per cosi dire, "di tutta l'erba un fascio" facendo leva sui morti, inducendo a pensare che chi ha combattuto ed e' morto nelle file dei partigiani e' da considerare alla stessa stregua di chi ha combattuto ed e' morto nelle file della RSI o delle SS. Non spetta a noi il giudizio sui morti, ma sicuramente possiamo giudicarne l'operato di quando erano vivi. I primi combattevano per creare una nazione libera e democratica, i secondi combattevano per regimi dittatoriali colpevoli delle piu' gravi ignomie di cui l'uomo si e' macchiato, fra le quali a titolo esemplificativo, le leggi raziali. Non si puo' mettere sullo stesso piano l'uccisione, avvenuta per mano fascista, di un uomo come Giacomo Matteotti, e l'uccisione del filosofo Gentile, presidente dell'accademmia fascista, giustiziato da un commando partigiano. Non si puo' fare a meno di pensare che quanto operato dai partigiani era pur sempre una conseguenza di azioni criminali e vessazioni a cui il popolo italiano, non legato al regime fascista, era sottoposto. A questo riguardo la mente corre subito ad alcune atrocita' perpetrate nelle ns. zone dai nazi-fascisti, tra i quali ricordiamo gli ebrei fucilati e gettati nel lago a Meina; la fucilazione di un gruppo di 5 partigiani a Castelletto Ticino; la formazione partigiana sterminata a San Martino vicino a Varese. Se poi con la mente allarghiamo lo spazio geografico, subito vengono alla mente atrocita' come quella di Boves; di Sant'Anna di Stazena; di Marzabotto, e moltissime altre.
A fronte di queste considerazioni esorto me stesso e tutti voi a ricordare e a non cadere nella trappola del revisionismo storico. Mentre a tutti i partigiani voglio inviare il mio personale ringraziamento utilizzando alcune parole prese da una canzone della resistenza (Brigata Caio) 
"......... PACE ETERNA E GLORIA A VOI MAI NESSUNO SCORDERA' TUTTI I NOMI DEGLI EROI MORTI PER LA LIBERTA'........"



 

58 commenti:

  1. Se avete un po' di tempo in questi giorni, fate un passaggio alla Mostra Partigiana allestita dall' ANPI Angera Ispra nella Sala Consiliare del comune di Angera.
    Merita veramente.
    Complimenti agli organizzatori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro Brovelli26 aprile 2014 10:42

      Grazie della segnalazione.
      Non sa se c'è un volantino o chi possiamo contattare per farcelo inviare, in modo da segnalare la mostra con un post?

      Elimina
    2. Basta andare giù in Municipio, girare dietro ed entrare, magari non ci saranno locandine ma almeno si potrà fare una cultura sulla lotta partigiana nelle nostre zone. Merita una visita. Certo che a mostra già quasi finito mi domando come mai la gente del PD non sappia di una mostra dell'ANPI per il 25 aprile, mostra che è stata fatta diverse altre volte in passato, sempre per questa ricorrenza. Forse le due realtà non si parlano? O qualcuno non è attento? Oppure i dirigenti del PD non hanno partecipato alla commemorazione e dunque ieri mattina erano da tutt'altra parte? Forse si era intenti alla grigliata o alla polentata a San Quirico (Proloco Ranco)?
      Io ieri su un mio commento in altro blog ho invitato chi leggeva ad andare a vedere. Certo che almeno i candidati dovrebbero, purtroppo, stare attenti anche a queste cose.

      Elimina
    3. Alessandro Brovelli26 aprile 2014 12:36

      Caro Dotta, a parlare senza sapere le cose si fanno brutte figure.
      Noi al corteo del 25 aprile c'eravamo, lei non l'ho vista ed è evidente dalle sue parole che non c'era. Cosa commenta a fare? per fare una polemica inutile?
      Sappiamo anche dov'è la mostra, ci siamo fermati per un buon momento nei pressi della sala consiliare.
      Saluti.

      Elimina
    4. So bene che non c'ero, purtroppo il lavoro in Ticino (dove il 25 aprile non è festa) mi ha tenuto lontano e in questi momenti di grave crisi in Italia non è purtroppo il caso di mancare ad occasioni di lavoro, ovunque siano. Mi è dispiaciuto ma sono le cose che capitano.
      Mi sembra però che, nel caso della mostra in sala consiliare, nel suo scritto si potesse capire che lei non sapeva quasi che c'era e che nemmeno sapeva chi era l'organizzatore altrimenti non lo avrebbe chiesto e se se ne fosse accorto ieri sarebbe stato semplice entrare (ieri) invece di fermarsi accanto alla sala, come lei scrive, e chiedere a Renato Salina.
      Sul fatto delle brutte figure quando si parla senza sapere sono concorde con lei. Io della mostra sulla lotta partigiana lo sapevo da tempo, già dagli anni passati.
      Cordiali saluti anche a lei.

      Elimina
    5. Ma Franceschetto ieri mattina dove era? Alla commemorazione proprio non si è visto

      Elimina
    6. anonimo ero vicino a lei..non mi ha riconosciuto? io sì! # stai sereno che oggi splende il sole! viva!

      Elimina
    7. Cambio partito26 aprile 2014 15:07

      Franceschetto ma tu saresti il responsabile di un movimento come il PD? Siamo a posto. Cresci ragazzo, cresci che è meglio

      Elimina
    8. Forse è meglio che ti scrolli di dosso tutte le tossine della lega che ha respirato in casa tua.

      Elimina
    9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    10. Se volete tesserarvi al pd passate a qualche nostro gazebo di maggio. Sempre con un sorriso

      Elimina
    11. Potrei venire col sorriso; potrei perfino tesserarmi al PD, ma mai ad Angera Democratica!

      Elimina
  2. massimo # stai sereno.
    Non mi sembra il caso di polemizzare per questa giornata importante.
    Il 25 aprile fa parte del dna del pd e per chiunque si dichiara riformista, progressista e di centro sinistra.
    Più in generale per ogni brava persona che ha a cuore il bene Comune.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che pizza co' 'sto stai sereno! Stai sveglio tu, piuttosto, e fatti vedere in città. Uno sconosciuto tu e i tuoi amici del pd che sono in lista, altro che lista civica!

      Elimina
  3. ...... Dotta ma gli impegmi per cui giustificarsi li puo avere solo lei?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, li può avere chiunque gli impegni, infatti sono stati gli altri a citarmi come assente e non esserci stato ieri, sarebbe bastato per altri dire: non ci sono stato, ero in Ospedale, ero all'estero, ero in gita con la famiglia, qualsiasi altra cosa andava bene, ci mancherebbe. Io ho risposto dicendo dove ero stato e cosa stavo facendo, nulla più.

      Elimina
    2. Dotta, guardi che si sbaglia, il primo a sindacare su cosa stessero facendo gli altri e' stato lei.. (veda il suo post delle 11.07)!!
      Comunque cortesemente eviti polemiche inutili e stucchevoli.
      Vero che si diceva che tutto fa spettacolo, ma questo, visto il tema di fondo, e'davvero uno spettacolo penoso.
      Grazie

      Elimina
    3. Quando chiaramente uno dei vostri dirigenti sembrava ignaro su ipotetici volantini e nemmeno sapeva chi l'avesse organizzata, quella mostra, mi sono permesso di farmi delle domande su dove fosse (non ho sindacato né dato giudizi su dove fosse né perché, era infatti libero di esserci o non esserci, ma erano solo domande in tema, infatti poi c'è stata la conferma che ieri c'era stata una sosta vicino alla sala ma nessuna visita) e semmai sul perché non ci fosse stato dialogo tra le due realtà visto che se ci fosse stato questo dialogo la domanda di Brovelli non avrebbe avuto senso, non trova?.
      Dal che è poi saltato fuori tutto questo botta e risposta che non trovo inutile e stucchevole, perché mai? Rispondo qua anche alla sua seconda risposta: sapevo bene perché ricordavo vagamente alcuni commenti di qualche mese fa nei quali era anche intervenuta l'ANPI che la poca o nessuna distinzione tra la valenza delle morti in quel periodo non era stata fatta da lei ma da altri del suo gruppo e mi aveva dunque fatto piacere leggere le sue parole. I morti sono morti e va bene ma la morte di un nazifascista o di un partigiano, alcuni di Angera, per me PARI NON SONO.

      Elimina
  4. Caro Franceschetto, lo sa che ormai sta battuta dello stai sereno sta innervosendo un po' tutti, dopo quello che Renzi ha fatto a Letta pochi giorni dopo il suo messaggio, ora sentire o leggerla fa fare gli scongiuri (e io non mi esimo dal farli toccando ferro, parti intime eccetera).
    Sul fatto che il 25 aprile faccia parte del dna va bene ma mi sarei dunque aspettato da parte vostra una conoscenza piena quella mostra sulla Lotta Partigiana, mostra che avviene da anni ad Angera, tenuta dalla sezione ANPI della nostra zona. Sono contento inoltre che, a differenza del recente passato, si riconosca nel vostro articolo quassopra una certa differenza tra chi ha lottato per la libertà e chi aveva fatto scelte verso l'oscuro totalitarismo (purtroppo le morti non sempre sono uguali, secondo me).
    Buon sabato e buona domenica. e stia sereno anche lei

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Dotta, anche se sta parlando con Simone, mi permetto di intromettermi, visto che il pezzo sul 25 aprile l'ho scritto io. Le posso dir che quanto scritto in quel pezzo rispecchia quanto da me sostenuto da sempre.
      Comunque veramente vorrei evitare di creare polemica su un tema cosi importante e glorioso per la ns. Nazione.

      Elimina
  5. Agli elettori PD delusi da Angera Democratica:
    seguite il gruppo civico CambiAngera e A come Angera: è aperto a tutti i cittadini, qualunque credo politico abbiano.
    Seguite il nostro gruppo civico su www.cambiangera.it e mettete un "mi piace" alla pagina facebook di A come Angera (https://www.facebook.com/pages/A-come-Angera/156177184444691).
    Un'Angera differente è possibile: il vostro contributo può cambiare le cose!
    Saluti e buona fortuna ad ABC.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro Brovelli29 aprile 2014 17:23

      Buon lavoro e buona campagna elettorale anche al gruppo civico di CambiAngera e A come Angera.
      Ricordo però al nostro commentatore che il gruppo è formato in larga parte da persone di destra e di area lega, nonostante si siano tolti in questa occasione la giacca politica. Non esattamente gli stessi valori in cui crede il PD.
      Cordiali saluti, spero di incontrarla in qualche incontro.
      Dimenticavo, si firmi con nome e cognome, o si vergogna forse di appartenere al gruppo civico?

      Elimina
    2. Ho assistito alla lagnosa presentazione di ABC, a parte che il nostro movimento non è stato preso in considerazione manco di striscio dal Baranzini come se Angera Democratica non esistesse. E forse è proprio così visto che alla serata di presentazione il ns. segretario a metà serata se ne è andato via col paparino. Ma io mi domando ma tutte quelle invenzioni sulla struttura dei canottieri, la struttura provvisoria dell'asilo e tanto altro ma come c...o credete di pagarle? Mi è piaciuto molto la storia della scuola europea, ma cosa centra con Angera, noi volevamo sentire delle scuole o delle palestre di Angera. Ho visto un gruppo di credenti aperti al dialogo e che non hanno ne tempo ne capacità di amministrare. E mi sono pure bagnato per sentirvi ed incazzarmi. Se avete intenzioni di svegliare la città con i vostri ritmi siamo a posto.. Ah e per finire manco ci avete fatto parlare, bella democrazia partecipata. Se non avete interessi particolari state a casa siete ancora in tempo.

      Elimina
    3. A Brovelli: non mi vergogno del gruppo civico... Mi vergogno di Angera Democratica. Voterò PD alle europee del 25 maggio: sostengo Renzi per il carisma e la volontà di fare. Purtroppo non posso sostenere AngeraDem... Le chiusure che ha fatto non mi piacciono. E sono il contrario di quel che fa Renzi!! Gli effetti del PD locale nelle ultime amministrazioni si sono visti... Per impegni non sono potuto venire alla vostra presentazione ma a quanto scrive Angelo c'è da preoccuparsi. Nessuno spazio per le domande dei cittadini? Non ci siamo proprio... Sono sicuro che il gruppo civico di CambiAngera e AcomeAngera lascerà spazio per le domande dei cittadini sabato ore 18:00 a Barzola e domenica ore 11:00 a Capronno. Il cambiamento parte da queste piccole cose e non dalle tante belle parole che si dicono. Angera vuole FATTI.
      Saluti... E smettetela con sta storia della firma perché che mi chiami Luca Franco Annalisa Roberta o altro non vi deve interessare visto che non volete nemmeno farci parlare ai vostri incontri. Infine un augurio a Baranzini col dispiacere che abbia scelto dei compagni di viaggio sbagliati. Ciao

      Elimina
    4. Alessandro Brovelli30 aprile 2014 11:01

      Non so a che serata abbia assistito il signor Angelo, visto che c'è stato uno spazio con almeno 5-6 domande/commenti dei presenti...
      Certo, avremme voluto dare più spazio a questa parte, ma ad un certo punto si è scatenato il temporale e c'è stato il fuggi-fuggi. Noi siamo rimasti fino quasi a mezzanotte a parlare con le persone che hanno voluto fermarsi e dialogare in maniera informale.
      Cordiali saluti

      Elimina
    5. No caro Alessandro, non ci stò. Le domande le hanno fatte tre persone togliendovi il microfono dalle mani o, come il Bassetti Giancarlo, parlando senza microfono. Il Vs. candidato ad un certo punto ha detto che si era fatto tardi e che se avevamo domande, proposte o altro potevamo venire alle prossime riunioni. Almeno su quello che tutti hanno visto e sentito non mentire, è già sufficiente quello che avete "sparato" ieri sera. Torno a ripetere ( a me questo interessa forse più di altre cose) che a noi come movimento di sinistra, dei nostri valori nulla, il nulla più assoluto. Mentre per i valori oratoriani, di Pian di Verra, di Champoluc ed i generale della chiesa ne abbiamo sentito fino alla noia. Usando un pochettino della tua strafottente baldanza nonriesci a spegarmi dove prenderete i soldi per fare quello che avete promesso per l'asilo ed altro?

      Elimina
    6. Alessandro Brovelli30 aprile 2014 18:57

      bel modo di intavolare una discussione, dire all'altro che ha una strafottente baldanza!
      Comunque
      1. il mio discorso è stato incentrato sulla questione dello SVILUPPO SOSTENIBILE, che mi sembra sia un valore di sinistra
      2. Il PD non è il PCI, ci sono anime diverse che dovrebbero fare uno sforzo per andare d'accordo. Anche perchè molti temi (in particolare la centralità delle persone, soprattutto quelle più in difficoltà) sono comunque valori propri della sinistra, anche se ovviamente declinati in modo diverso da cattolici e non.
      3. La questione economica. La 'darsena' dovrà essere demolita a spese di chi l'ha costruita abusivamente, ovviamente. La struttura della canottieri è già finanziata nel piano opere pubbliche 2014. Per l'asilo, la sola struttura dovrebbe costare circa 250000euro (abbiamo in mano 2 preventivi diversi, la cifra è questa), terreno escluso. Nel piano triennale delle opere pubbliche, sono stanziati circa 1,5M euro l'anno sia per il 2014 che per il 2015, 3milioni di euro in tutto. La cifra per la struttura prefabbricata è molto modesta in confronto, considerando che si risparmieranno alcune decine di migliaia di euro di contributo straordinario all'asilo.Certo la struttura della canottieri dovrà essere rimandata di qualche tempo. L'asilo ha la priorità. Oppure preferisce chiuderlo?

      Elimina
    7. Se per costruire un asilo seppure provvisorio si possono spendere 250.000 euro secondo Brovelli, mi chiedo come mai quel titanic arriverà a costare tre milioni. Io allora lascerei stare e terrei la struttura da 250.000 euro. Perché provvisoria o non provvisoria dobbiamo mandarci i nostri figli e se va bene per un anno può andare bene anche per gli anni seguenti. O forse la struttura è biodegradabile come i sacchetti del Conad? E allora lascerei perdere il titanic a eterna memoria delle stronzate fatte dalle amministrazioni appena passate, cercando di trovare soluzioni per quello che è stato fatto, o venderlo ricavandoci qualcosa per tamponare il salasso.
      Ma io non credo che una struttura scolastica per 100 o 120 bambini possa costare solo 250.000 euro, Solo fregnacce

      Elimina
    8. Alessandro Brovelli30 aprile 2014 19:56

      Venga a trovarci ai gazebo sotto l'allea domenica prossima che le illustriamo i progetti di massima e i preventivi che ci hanno fatto ditte specializzate.

      Elimina
    9. Alessandro Brovelli30 aprile 2014 20:01

      Per il Sig. Angelo sopra. Dimenticavo, riguardo alle tematiche di sinistra che sono incluse nel programma e presentate ieri sera:
      1. la partecipazione popolare e trasparenza, che ha illustrato Francesca e riprende quando abbiamo presentato su questo blog un po' di tempo fa
      2. le tematiche del lavoro e della formazione permanente, che ha illustrato Lucio Gallotti (che tra l'altro è il terzo del PD in lista, e di professione si occupa di formazione e lavoro).
      Poi, mi spieghi quali tematiche di 'sinistra' mancano nel programma. Se le sue proposte sono fattibili e sensate le possiamo ancora includere. Ripeto, siamo sempre aperti a contributi costruttivi.

      Elimina
    10. Sono contento di quello che dice Brovelli, con 250.000 euro è possibile costruire un asilo per 120 bambini, mentre le vecchie amministrazioni erano arrivate a dover spendere nel tempo 2.250.000 euro ovvero 11 volte di più, e adesso per palificare ce ne vorranno ancora oltre 300.000. Qualcuno mi spiega se i passati amministratori si sono arricchiti con quei capitoli di spesa? Faccio male a pensare questo?

      Elimina
    11. Anche se delusi (ma per quali motivi?) gli elettori del PD non possono votare per CambiaAngera ; se dovessero vincere potrebbero,dico potrebbero essere anche dei buoni amministratori, ma sono i valori politici di riferimento troppo lontani e diversi da quelli del PD.
      PS : al simpatico grafomane Dotta (a proposito della polemica 25 aprile) si può solo dire che il"ragazzo Broggi" nato quasi vent'anni dopo quel giorno, scrivendo quel che ha scritto ha ben presente i valori della RESISTENZA,cosa non molto comune.
      Si lasci la polemica sterile della campagna eletttorale e si guardino i contenuti di quanto scritto, ripeto, da una persona nata 20 anni dopo.
      Ai dirigenti del PD dico: non cadete nel tranello della polemica; non ti curar di lor,passa e guarda, ha scritto il sommo poeta

      Elimina
    12. Brontolo, ma di quali valori sta parlando? Li ha letti sulla pagina di A come Angera i valori che vogliono portare avanti? Si parla di rispetto, trasparenza, partecipazione, apertura, merito, onestà, attenzione, ascolto, confronto... e lei dice che sono valori lontani dal PD? Io mi auguro di no, ma in tal caso l'invito a votare per il gruppo civico CambiAngera e AcomeAngera è supportato anche dal buon senso.

      Elimina
  6. Ma in quota PD chi c'era oltre a Broggi e Brovelli? E Baranzini ringraziare il PD dell'appoggio lo poteva anche buttare lì, sarebbe stato giusto e invece niente. Io come amico del PD mi sono dispiaciuto Mi sembra una bella lista di tanti oratoriani e nulla più

    RispondiElimina
  7. Visto che sono stati tutti illuminati sulla strada del pian di verra ho paura che ci imporranno un pellegrinaggio su là e la costruzione di un sacro monte dall'altinada a san quirico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da laico posso solo dire che essere oratoriani non è una colpa:ieri sera ho visto invece un gruppo di persone che ha voglia di fare squadra,e non è poco per chi vuole misurarsi con la politica a livello di paese.
      Ho visto e sentito un candidato sindaco che non vuole essere un accentratore, tutto il contrario di ciò che abbiamo visto negli ultimi 10 anni.
      Ho visto persone con profili culturali notevoli, anche se una laurea non è un merito in senso assoluto( conosco laureati imbecilli)
      Ho visto un gruppo di persone che ispirano fiducia.

      Elimina
  8. Scusi sig. Brovelli vorrebbe dire che facendo "l'asilo provvisorio" si potrebbe diminuire il contributo alla Fondazione Vedani diminuendo pertanto la spesa a carico del Comune di Angera?
    Di quanto se è lecito?
    Ma è sicuro che si possa dare una struttura pubblica direttamente alla Fondazione Vedani senza bando di gara e senza far pagare un euro al vincitore del bando?

    Insomma non si capisce quali sarebbero i reali vantaggi per il nostro comune nell'operare come avete indicato.

    A meno che anche voi come i precedenti amministratori non vogliate agevolare il proprietario che intende fare la sua bella speculazione edilizia così come indicato dal PGT che avete detto intendete mantenere tale e quale su quell'area.
    Forse è per questo che volete spendere ancora soldi per un asilo provvisorio così come si sono spesi soldi per un asilo che "scivola" in basso.

    RispondiElimina
  9. Perché il candidato sindaco di ABC, assessore per molti anni con la giunta Ponti, non ha perso qualche minuto per farsi fare un preventivo e dire al suo capo che invece che spendere 1,5 milioni, poi diventati 1,9 poi diventati 2,250 e adesso chissà dove si arriverà, con 250 mila euro era possibile fare lo stesso un asilo senza impegnare tutte le finanze di angera per tanti anni. Ma invece lui non ha votato contro. Quanti dubbi che vengono con tutti quei soldi buttati in palude

    RispondiElimina
  10. alla presentazione della lista abc mi ha colpito e preoccupato i tanti chilometri che devono percorrere seduti i ragazzi della scuola europea. ma per fortuna nella lista c'è Paiano Anselmo esperto di motricità che con il suo cd potrà migliorare le capacità fisiche dei ragazzi davanti ad un computer

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non è finita, il buon Anselmo ha anche delle specialità per tutti..... se lo votano. Anselmo se il suo candidato vede cosa c'è scritto sulle bottigliette potrebbe arrabbiarsi. Sa all'oratorio non si parla di quella cosa lì.

      Elimina
    2. Anche qua cominciano a buttare fango e poi tirano via la mano. Se fa una accusa dia delle prove oppure torni nell'immondezzaio da cui è uscito.

      Elimina
  11. Abile stratega il nostro Dott. Baranzini. Ha illustrato tutto il suo passato politico. Ops si è dimenticato di dire come finì: DIMISSONI PER MANCANZA DI TEMPO. Devo pensare che l'Assessore è più impegnato del Sindaco? Potrebbe darci una risposta?

    RispondiElimina
  12. Scusi sig. Brovelli, vedo che sul sito di cambiangera risponde alle sciocchezze, potrebbe rispondere anche alle mie richieste... sa avevo pensato di votarvi ma vorrei capire che idee avete sulla nostra città...

    Se Le era sfuggita Le ripropongo il mio post:

    "Scusi sig. Brovelli vorrebbe dire che facendo "l'asilo provvisorio" si potrebbe diminuire il contributo alla Fondazione Vedani diminuendo pertanto la spesa a carico del Comune di Angera?
    Di quanto se è lecito?
    Ma è sicuro che si possa dare una struttura pubblica direttamente alla Fondazione Vedani senza bando di gara e senza far pagare un euro al vincitore del bando?

    Insomma non si capisce quali sarebbero i reali vantaggi per il nostro comune nell'operare come avete indicato.

    A meno che anche voi come i precedenti amministratori non vogliate agevolare il proprietario che intende fare la sua bella speculazione edilizia così come indicato dal PGT che avete detto intendete mantenere tale e quale su quell'area.
    Forse è per questo che volete spendere ancora soldi per un asilo provvisorio così come si sono spesi soldi per un asilo che "scivola" in basso."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro Brovelli3 maggio 2014 06:23

      Mi scusi se non le ho risposto prontamente, ma in questi giorni ci sono mille impegni che si accavallano, e il suo commento mi era sfuggito.
      La questione dei rapporti con la Fondazione Vedani è complessa, e non può essere ridotta semplicemente agli aspetti economici. Io penso che se il comune fornisce la struttura, la fondazione può risparmiare notevolmente su affitto e utenze (riscaldamento principalmente). Di conseguenza il contributo economico deve essere diminuito di conseguenza. Non posso e non voglio fare cifre, perchè bisogna valutare con la fondazione, conoscendone i bilanci, a quanto ammonterebbero il risparmio per loro.
      Non sono inoltre certo, come lei sottolinea, che si possa affidare la struttura direttamente alla Vedani. Stiamo approfondendo questo aspetto. Voglio però ricordare che l'amministrazione dovrebbe sempre agire avendo in mente gli interessi di bambini e famiglie, del personale che lavora con passione all'asilo e non ultimo il principio di economicità. Bisogna trovare una soluzione che soddisfi tutti queste necessità.
      Riguardo ai vantaggi per il comune, se si costruisse una struttura temporanea, sono (molto in breve)
      1. Si libererebbe l'area ex-Virgo Potens, e si potrebbe iniziare a lavorare seriamente ad una soluzione che soddisfi sia l'amministrazione comunale che i proprietari dell'area. Questo significa, per il comune e quindi per i cittadini, liberare e riqualificare aree adatte per percheggi in zona centrale e soprattutto creare una sala polivalente, senza costi aggiuntivi per le casse comunali.
      2. Si fornirebbe ai cittadini con bimbi piccoli una soluzione adatta, sicura e gradevole per ospitare la scuola dell'infanzia.

      Elimina
    2. Alessandro Brovelli3 maggio 2014 06:25

      Venga a trovarci al gazebo sotto l'allea domani o una delle prossime domeniche, e ne possiamo parlare insieme. Noi non crediamo certo di avere delle soluzioni ottimali per tutti e per tutto, stiamo semplicemente cercando di capire come stanno le cose e ragionando intorno ad una serie di proposte. Ogni contributo è benvenuto.
      Cordiali saluti

      Elimina
    3. Io sono passato dai gazebo. Caro Brovelli non avete certo dato un'immagine di unione e mi spiego: vedere il gazebo davanti alla fontana di ABC ed il nostro ad almeno 100mt. non ha dato certo l'impressione di due entità che collaborano anzi ha dato l'impressione che quasi il Baranzini si vergognasse di noi. Sarà stata una mia impressione, almeno lo spero.

      Elimina
    4. Sono l'anonimo cittadino che avrebbe voluto avere più informazioni dal sig. Brovelli, sul problema dell'asilo. Non l'ho vista al gazebo ABC, dove c'era il dott. Baranzini, ma non si preoccupi ci sarà altra occasione. comprendo pocol'uso dei gazebo perchè mi sembra ottimo per far conoscere le persone, ma poco idoneo per esporre idee e progetti ad un largo elettorato. Semmai leggerò di questo progetto nel prossimo periodo ne sarò lieto, altrimenti pazienza, Non mi interessa l'argomentodei due gazebo distanti, non me ne ero nemmeno accorto e poi avrete i vostri motivi per stare lontani. Ho letto da qualche parte la polemica di una certa Stefania. Non si preoccupi, se mi verrà desiderio di scrivere ancora alla lista ABC, lo farò presentandomi ed esprimendo le mie impressione, idee e critiche, anche se non ho molta fiducia nel fatto che possano trasformarsi in un discorso aperto. Spero di sbagliarmi in questo!

      Elimina
    5. Alessandro Brovelli5 maggio 2014 08:40

      x Sig. Angelo: i due gazebo distinti e distanti sono stati messi per cercare di 'intercettare' quanta più gente possibile, sia quelli che arrivavano da piazzale Volta, che quelli che arrivando dalla direzione del porto si fossero fermati al pratone. Mi spiace che la cosa abbia generato confusione, con il dott. Baranzini e tutto il gruppo c'è un'ottima intesa.

      Elimina
    6. Alessandro Brovelli5 maggio 2014 08:46

      x Anonimo delle 00:16. Mi dispiace che non ci siamo incrociati, avevo portato del materiale da mostrare. La prossima volta nel caso provi a chiedere di me a chi c'è al gazebo.
      Comunque dovrebbe aver ricevuto un volantino con l'elenco dei prossimi incontri con la popolazione. Se viene ci sarà modo di fare domande e discutere. Inoltre, se qualche gruppo/associazioni ha interesse ad avere un incontro 'ristretto' per illustrarci le sue attività e problematiche siamo disponibili.
      Grazie
      Cordiali saluti

      Elimina
  13. Cercherò di passare per un confronto aperto, ma mi tolga una curiosità: non era più logico chiedere alla proprietà ed alla fondazione cosa sarebbe stato meglio e più conveniente fare???
    Almeno raccogliere qualche dato in più!

    Da quello che si è letto sui vari blog non mi risulta che il Comune abbia aumentato il contributo erogato e risulta che la proprietà abbia sottoscritto un regolare contratto commerciale, per cui qualunque cosa deciderete di fare almeno non esiste il rischio di non avere il servizio o di essere in una condizione precaria.

    Credo inoltre che il desiderio della Fondazione sia più che altro di poter prendere più bambini per ottimizzare la gestione finanziaria su cui gravano per la maggior parte i costi dei dipendenti. Potrebbero probabilmente gestire una sezione in più senza dover ricorrere a nuove assunzioni.

    Per finire ribadisco il concetto che dovendo dare una struttura comunale ad un ente privato, la differenza per la Fondazione tra minor costo d'affitto (se poi sarà così) e minor contributo ricevuto dal comune non è così scontato che sia favorevole.

    Insomma il problema è piuttosto intricato e vedere che non avete raccolto le informazioni basilari, prima di lanciare la soluzione di una nuova struttura per spostare l'asilo, è quanto meno poco incoraggiante.
    Forse era meglio non dire niente...

    RispondiElimina
  14. Se siete ancora nella fase "cercando di capire come stanno le cose", quando TUTTI gli angeresi sanno da anni quali sono i tre/quattro problemi urgenti da risolvere immediatamente e nel miglior modo possibile, andiamo bene! Ma dove siete stati fino ad ora, come si fa a rispondere in quel modo approssimativo, privo di qualsiasi dato, informazione, cifre. Nessuno nasce tuttologo, ma informarsi prima di rispondere mi sembra il minimo per un movimento politico che si candida a guidare il nostro comune. Con le supercazzole non si va da nessuna parte, mi creda.

    RispondiElimina
  15. Alessandro Brovelli3 maggio 2014 18:11

    Abbiamo dati ed informazioni precise, e su questi abbiamo fatto le nostre ipotesi. Venite a trovarci ai gazebo o agli incontri pubblici e ne potremo discutere insieme.

    RispondiElimina
  16. Speriamo che non sarà l'Angera Bene in Comune. Ma ci sia posto per tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si preoccupi anonimo delle 14:43 la prima impressione è che terranno fede alla loro volontà di ascoltare tutti coloro che faranno un passo, testa bassa, verso di loro. Quello che non si capisce è se ci sarà la possibilità di un dialogo, oppure se il loro diverrà un ascolto pietoso delle preghiere dei cittadini, per poi fare comunque sempre e solo quello che per loro è il GIUSTO. Mi sembra una Abitudine Ben Consolidata. Ma di certo mi sbaglio, sono i migliori che abbiamo sul mercato...

      Elimina
  17. Angeli e anonimi vari o forse la stessa persona: e basta!!! Basta con le polemiche, con le allusioni, con le crtiche senza fondamento: siete stai invitati più volte ad incontrare i candidati al loro gazebo, non è questo il modo migliore per conoscerli davvero e per discutere delle loro idee? Se siete solo passati a curiosare e non l'avete fatto per la vostra vigliaccheria peggio per voi, avete perso un'occasione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania, non è che mettendo un nome a caso come il suo sia tanto diverso che frimarsi angelo oppure anonimo. E poi scusi cosa sta dicendo? Chi se ne frega di chi sono, cosa fanno e se vanno tutte le domeniche a messa. Si giudicano e si commentano le affermazioni ed il programma. Mica ho scritto io che vogliono fare un'asilo provvisorio... Se è stato chiesto qualche approfondimento sarebbe opportuno che i candidati o il referente incaricato desse informazioni chiare ed a tutti i cittadini e non solo alla persona che si è posta la domanda e che ha avuto la voglia di chiedere. Se le vede dal lato giusto le domande sono un invito al confronto. Sono i candidati che devono aver la voglia di informare e non i cittadini che devono singolarmente andare a chiedere. Soprattutto se l'argomento è di interesse comune.

      Elimina
    2. Ma lo sa che ad Angera non esiste una sola Stefania ma ce ne sono diverse? E magari scrive pure gente non di Angera. Lei firmandosi Stefania, senza cognome, è solo una delle tante, lei è solo una qualsiasi, come Angelo, niente di più. E invece protesta per chi si presenta anonimo. ma da che pulpito.....

      Elimina
  18. Quanti bei commenti, e sopratutto " carini", si leggono sotto il post del 25 aprile...
    Come dice un famoso politico: ma che ci azzecca????

    RispondiElimina

I commenti sono liberi ma è attiva la moderazione preventiva.

Chi avesse da fare delle segnalazioni, e volesse mantenere l'anonimato, è pregato di utilizzare l'email angerademocratica@gmail.com. Grazie.