Idee e notizie per Angera 2015 ed oltre. Insieme ad ABC - Angera Bene Comune

lunedì 24 marzo 2014

Legalità e democrazia partecipata

Ci siamo presi qualche giorno di 'pausa' che abbiamo usato per approfondire e studiare un po' le questioni più importanti (perchè economicamente impegnative e perchè hanno un notevole impatto sul territorio e l'organizzazione della città). Diciamo subito che non abbiamo delle soluzioni di dettaglio per le varie problematiche, ma abbiamo invece un'idea di massima e, più importante, abbiamo un'idea di come vogliamo procedere per affrontare e risolvere le questioni aperte. 
In questo post non voglio però parlare direttamente delle cose da fare, ma voglio introdurre due punti, tra loro non direttamente collegati, che riteniamo fondamentali e che serviranno per comprendere i prossimi post:
  1. Legalità: il rispetto delle norme e delle leggi viene prima di tutto. Privati cittadini hanno in alcune occasioni effettuato interventi per incentivare il turismo, completamente o in parte fuori dalle regole, senza rispetto di norme e leggi. Diversi degli interventi fatti sono anche condivisibili o apprezzabili di per sè, ma riteniamo che gli interventi abusivi o illegali non possano essere tollerati nè sanati, in nessun caso.
  2. Consultazione popolare: come detto sopra, in questa fase non è possibile stendere un piano dettagliato di come vorremmo effettuare le diverse sistemazioni necessarie. Questo perchè è necessario valutare attentamente tutta la documentazione, e discutere con le persone direttamente coinvolte (per es. i proprietari di alcune delle aree) e capire le loro intenzioni. D'altra parte, alcune di queste opere avranno un impegno economico notevole e modificheranno l'aspetto di Angera in maniera sostanziale. Per questo motivo, noi riteniamo cruciale, una volta fatto un progetto di dettaglio degli interventi che si vogliono realizzare, indirre delle consultazioni popolari per valutare se le scelte dell'amministrazione non incluse nel programma elettorale siano condivise o meno dalla cittadinanza. Le consultazioni popolari potranno essere svolte con i classici referendum oppure con sistemi più innovativi, snelli ed efficienti, quali i questionari anonimi compilabili in forma cartacea o elettronica, come fatto per il censimento (la nostra scelta preferita, ma è necessario valutare in dettaglio come farlo e garantire l'anonimato).
Nei prossimi giorni illustreremo in maggior dettaglio le nostre idee per affrontare alcuni dei problemi più urgenti.

44 commenti:

  1. MASSIMO DOTTA24 marzo 2014 10:49

    "D'altra parte, alcune di queste opere avranno un impegno economico notevole e modificheranno l'aspetto di Angera in maniera sostanziale. Per questo motivo, noi riteniamo cruciale, una volta fatto un progetto di dettaglio degli interventi che si vogliono realizzare, indirre delle consultazioni popolari per valutare se le scelte dell'amministrazione non incluse nel programma elettorale siano condivise o meno dalla cittadinanza".
    Ricordo agli amici di Angera Democratica che una consultazione più o meno popolare può anche essere fatta come lo era stata fatta da Cambiangera già tre anni e oltre, sempre più gente si abitua all'uso dei PC e con una buona pubblicità si potrebbe avere una risposta già significativa, quando risponderà un 10 o 15% della città sarà un successo (ricordiamo anche che le votazioni ormai sono una cosa che dà il voltastomaco alla maggioranza, prova il continuo astensionismo aumentante ogni volta, prova i soli 28 voti alle ultime "primarie" in Angera, prova che i commentatori sono sempre pochi al di là delle pettegolezze di piazza).
    Ma non volevo discettare su votazioni financo assolutamente legittime, ma su un paio di passaggi che trovo simpaticamente devastanti e che ho ulteriormente riportati qua sopra nel virgolettato,
    Nel primo si dice che certe opere modificheranno l'aspetto di Angera in modo sostanziale, sono preoccupato e incuriosito perchè nessuna passata amministrazione ha mai fatto qualcosa di sostanziale (Angera è qua da vedere, costruire costa troppo, forse si potrebbe distruggere), per cui sarebbe bello sapere quale o quali opere pubbliche potrebbe essere fatta.
    Ooh, intendiamoci, ne sarei eventualmente contento ma.......
    Ci date qualche piccola anticipazione?
    E la seconda cosa strana è che parlate di consultazioni popolari per verificare il gradimento della nostra collettività al riguardo di qualcosa non inserito nel programma. Mi sembrerebbe, ma aspetto una replica, che già precognizzare qualcosa non inserito nel programma elettorale non sia corretto verso la popolazione che, mi sembra, vota spesso per quello che verrà scritto nel programma e non per quello nascosto o estemporaneamente tirato fuori dal cilindro in seguito.
    Dico A e voi mi votate e poi proporremo B? Ma non preoccupatevi A forse lo faremo e intanto diteci cosa pensate di B? Potrebbe anche andare ma la gente vi ha votato per A e non per un B che a suo tempo non sapeva. Se B fosse sberleffato e cassato pesantemente cosa fareste? Andreste a casa e lascereste il posto alla lista eventualmente sconfitta ma che non ha nascosto i suoi programmi? Io spero che quel NON INSERITO, quel NON, fosse solo un refuso insito nelle ditina che correvano sulla tastiera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro Brovelli24 marzo 2014 12:03

      caro Dotta, ma lei legge quel che c'è scritto, o critica così tanto per farlo?
      Io ho scritto che non è possibile fare progetti dettagliati ma solo di massima, perchè tante cose non si conoscono al momento (per esempio, quali sono le intenzioni dei proprietari dell'ex area suore?). Io so cosa vorrei farci in quell'area, e lo scriveremo anche nel programma, ma se i proprietari non sono disposti ad arrivare ad un accordo, un'altra soluzione bisognerà trovarla. Non possiamo certo aspettare la prossima tornata elettorale per fare in modo che sia scritto nel programma ed avere l'approvazione dei cittadini, mi sembra.
      Inoltre, mi sembra che sia necessaria la riqualificazione dell'area ex-suore, e questo avrà un notevole impatto sulla città, così come l'abbattimento/sistemazione dell'area del cantiere 'abusivo'. Non le sembra?
      Riguardo alla consultazione fatta da Cambiangera, quale sarebbe? inoltre, le ricordo che una consultazione popolare deve essere aperta a tutti i cittadini, non solo a quelli che hanno un PC e lo sanno usare.

      Elimina
    2. MASSIMO DOTTA24 marzo 2014 12:55

      La consultazione fatta da Cambiangera è stata indetta nel 2010, le risposte non sono state così tante ma si posizionano tra le 150 e 180, ricordo che a quel tempo Ambiangera era appena nata e si poneva verso Angera ancora con inesperienza, comunque era già qualcosa e sicuramente perfettibile per essere più larga. Se lei vuole vedere, sulla pagina del blog in alto c'è una casellina con scritto SONDAGGIO

      Elimina
    3. Alessandro Brovelli25 marzo 2014 08:50

      quello a cui si riferisce è un sondaggio di opinione tra i lettori del blog, senza nessuna validità statistica o valenza democratica. Le consultazioni popolari sono ben altra cosa!

      Elimina
  2. bene sig. Dotta finalmente ha deciso di scendere in campo e parte subito dicendoci che Cambiangera ha già fatto tanto per il nostro paese, compreso il farci finire su Striscia con una pessima figura.
    Le voglio rispettosamente ricordare che da oggi Lei e' un personaggio pubblico e quindi legga bene i presupposti di legalità (se ne parla nell'articolo sopra) che bisogna rispettare per candidarsi in una lista potrà farlo solo se ne è in possesso a buon intenditore poche parole.
    Credo che l'affermazione del PD espressa sopra volesse intendere che nel programma non si potrà inserire ad esempio la soluzione per l'asilo nuovo, in quanto nessuno ad oggi può sapere come operare in merito, ma si chiederà anche alla popolazione un domani quando sarà possibile intervenire.

    RispondiElimina
  3. MASSIMO DOTTA24 marzo 2014 13:25

    Beh, io penso che la pessima figura sia stata fatta dagli amministratori che hanno deciso così improvvidamente, pensi se i nostri figli o nipoti si fossero trovati in quella costruzione con un cedimento magari più importante di quello che è stato, se un pezzo di intonaco ne avesse colpito qualcuno. E poi quanti di noi si sono divertiti e anche indignati dalle mille inchieste di Striscia? Più o meno tutti basta che non avvengano nel nostro giardino, perchè ad Angera non succede nulla di male, cosa che invece avviene altrove.
    Per quanto riguarda l'essere diventato un personaggio pubblico io mi sento così da quando mi presento con nome e cognome, non perchè ho deciso di impegnarmi nella politica di Angera, e poi ancora nessuno ha presentato la lista con i nomi dei candidati, potrei pure essere uno dei famosi sherpa che tanto cito ,ruolo che non mi dispiace affatto, che lavorano nelle retrovie per chi è magari migliore, io ho tanto tempo, ma non sarò io a decidere

    RispondiElimina
  4. preferisco tralasciare sig. Dotta del chi deciderà se candidarla o meno ribadisco che i recuisiti di legge sono chiari e non tutti possono partecipare.
    Penso che lei non lo possa fare neppure in Svizzera per un bel pò di anni!
    Bel listone quello del Dott. Molgora Leghisti trombati, Berluscones fasulli e falliti, gente incandidabile, ex Pontiani o Cogliati Boys, non ci sono altri avanzi disponibili ad entrare...................che vergogna credo che Angera meriti di meglio.
    Bella l'idea della consultazione popolare, ricordo che non è una innovazione del PD, ma è prevista nello statuto del Comune e non è mai stata semplicemente messa in atto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro Brovelli25 marzo 2014 08:55

      non pretendiamo certo di dire che abbiamo inventato la consultazione popolare. Cio' che ci proponiamo se dovessimo venir eletti è di effettuare una consultazione popolare per valutare il gradimento tra la popolazione dei progetti che verranno definiti per riqualificare alcune aree della nostra cittadina, usando strumenti previsti dallo statuto. In altre parole, vorremmo che le nostre scelte siano valutate anche in corso d'opera.

      Elimina
    2. Flavio Barelli25 marzo 2014 18:01

      Credo che delle affermazioni così forti su una vasta fascia di persone meriti almeno la firma di chi le fa, se non altro queste persone, a suo dire fallite, la faccina ce la mettono a differenza di lei. Mi ero riproposto di non scrivere più in nessun blog ma a leggere e una serie di stronzate tutte in una volta. . . . . . . . . .

      Elimina
  5. Se un propietario effettua lavori sul proprio terreno e ilavori rispettano le varie leggi e il PGT,a chi ne dovrebbe rendere conto?
    Se poi dovesse costruire delle torri di 100 mt in riva al lago al di fuori di ogni legge o regolamento, altro che condono... ruspe e galera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro Brovelli25 marzo 2014 11:25

      Sono d'accordo con lei, il problema è che raramente le situazioni sono così chiare e definite come le descrive lei.
      Per essere più specifici, la questione riguarda il lido e struttura La Noce.

      Elimina
  6. Flavio Barelli25 marzo 2014 18:04

    A dimenticvo guardate la storia del candidato da voi sostenuto e si faccia un esame di coscienza.

    RispondiElimina
  7. @Barelli
    forza la campagna elettorale deve ancora cominciare e già Lei si arrabbia?
    Una curiosità il "Candidato da voi sostenuto" che cita è forse il Dott. Baranzini?
    Quali proposte ha Sig. Barelli sul chiosco la Noce ed il suo gestore amico del suo ex Leader?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo o lei è una delle persone che escono solo in occasione delle elezioni o è distratto. Io ed altri 5 compagni di lista, dopo circa 5 mesi dalle elezioni con un comunicato stampa molto duro ci siamo dimessi dal gruppo "Angera da vivere" in netto contrasto con l'Avv. Diano.

      Elimina
  8. @ Barelli
    Dimenticavo ex intendo il primo trasferito in Spagna il prossimo seguirà......

    RispondiElimina
  9. Barelli e basta polemiche inutili. Pensiamo al bene di angera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riuscirebbe a dirmi quale polemica ho fatto? Sono stato tacciato come fallito ed altro avrò il diritto di dire la mia, firmandomi.

      Elimina
    2. Alessandro Brovelli26 marzo 2014 09:25

      Nessuna polemica a mio avviso, ha ribattuto civilmente, e la ringrazio per questo. Credo che della frase di Simone qualche pezzo sia rimasto nella tastiera e non si capisca il senso.

      Elimina
  10. complimenti a Renzi ha condonato oneri di urbanizzazione a De Benedetti per Sorgenia 22 milioni di euro.............e io pago!
    Il nuovo che avanza!!!
    A proposito nuovi incontri all'altinada oggi hanno visto in movimento il Vittorio che pare scenda in campo al posto della lista Di Blasio........... il nuovo che avanza!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe ora che qualcuno capace prenda in mano la situazione. Trrrrrremarellaaaaa!!!!

      Elimina
  11. Sarebbe un dramma, speriamo che a questo punto si uniscano tutte le liste contro di lui, anche perchè rischiamo che ad Angera lo votino ancora.
    Chissà se questa volta dopo l'asilo Titanic ci farà nell'area ex suore due belle torri gemelle magari di PISA!

    RispondiElimina
  12. Questo non è un blog per gli sfoghi personali ma vorremmo che venissero commentati i nostri programmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signor Franceschetto, nei vostri programmi è compresa la chiusura più totale nei confronti di personaggi che hanno portato Angera a isolarsi dal mondo?

      Elimina
    2. Alessandro Brovelli26 marzo 2014 09:34

      Nei nostri programmi è previsto un radicale cambiamento di atteggiamento verso i comuni vicini, verso i turisti ma soprattutto verso i cittadini. Le nostre opinioni al riguardo sono sicuramente in antitesi rispetto agli atteggiamenti tenuti dalle amministrazioni tra il 2001 ed il 2011. Noi non vogliamo farne una questione di singole persone.

      Elimina
    3. Signor Brovelli
      non si tratta di atteggiamenti ma di modi di vivere la politica e di pensare.
      Chi ha il clientelismo nel sangue si atteggia e basta?? non penso proprio.
      A mio modesto parere non ci sono alternative: con certe persone il dialogo NON ESISTE.
      P.S..... non penso di essere fascista!

      Elimina
  13. già dimenticavo che Vittorio ed il vostro Leader Dott. Baranzini sono la stessa persona e quindi non si può criticare.
    Il nuovo che avanza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro Brovelli26 marzo 2014 09:37

      Tutti si possono criticare, basta tenere un tono educato, civile e costruttivo.
      Al riguardo della presunta 'contiguità' e continuità di intenti tra il dott. Ponti e il dott. Baranzini, noi stiamo mettendo ben in chiaro una serie di punti che vogliamo siano condivi da tutta la squadra che si candiderà, e finora non abbiamo incontrato problemi.

      Elimina
  14. Chiedo a tutti i commentatori di evitare inutili insulti e frasi senza senso. Per favore siate rispettosi degli altri. Se si riesce a tenere un clima civile di dialogo è un gran guadagno per tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro Brovelli27 marzo 2014 09:09

      Ho eliminato un commento senza senso apparso qui, se non ho capito qualche cosa fatemelo sapere. Grazie

      Elimina
  15. Magari adesso sarà Baranzini a prostarsi davanti al dottor Ponti e a chiedere di prenderlo come vicesindaco, alla faccia di tutti quelli che hanno cercato alleanze o che hanno offerto la loro collaborazione in cambio di un tozzo di pane, perdipiù secco. Proprio per tentare di favorire interessi clientelari che con altri vincenti sarebbero andati perduti

    RispondiElimina
  16. Siamo tutti in attesa di sapere cme è andata la consultazione ieri sera. Penso che ce lo meritiamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuole sapere dell'incontro tra Baranzini e A come Angera la invito a leggere la pagine Facebook di quel comitato dovre potrà leggere come il dottore abbia trattato il Marchino quasi come ha fatto con Cambiangera. A PESCI IN FACCIA. A oggi sembre perciò che anche questa ipotetica alleanza sia andata alle ortiche. Tra un po' il cocco di Vittorio Ponti si ritroverà solo con qualcuno del PD e nemmeno tutti, i comunisti veri mica ci staranno a questo inciucio, altro che voti come piovesse, sahara, altro che.

      Elimina
    2. Angera Dem dove sei? Qui non si sa più nulla... anche tu a litigare col dottore? e allora che si fa? 27 liste? ci si allea con altri?

      Elimina
    3. Non si preoccupi troppo, loro non litigano, il numero 2 del PD è figlio del numero 2 di Baranzini. Ma che domande fa? L'accordo loro l'hanno fatto, certo che se vi aspettate troppi del PD sarete delusi, saranno tutti accoliti del medico della mutua. Ma se brave persone di sinistra volessero guardare altrove sarebbero anche libere di farlo, mica lo avete sposato il dottore.

      Elimina
    4. Da indiscrezioni dell'ultima ora sembra che il PD abbia rotto col dottore.

      Elimina
    5. Alessandro Brovelli29 marzo 2014 22:13

      Nessuno degli anonimi ci ha preso. Mio papà non è certo il numero 2 di Franco Baranzini, e anche se lo fosse la cosa non comporterebbe nulla.
      Angera Democratica non ha rotto con Franco Baranzini. Ci sono degli incontri in corso per vedere se sia possibile trovare un punto d'incontro con tutte le persone che Franco Baranzini ha riunito. Non c'è ancora nulla di certo, anche se noi speriamo che si giunga ad un accordo molto presto. Angera Democratica ha posto e porrà delle condizioni sia riguardo alla rappresentanza in lista che riguardo al programma (o meglio, rispetto al modo di amministrare il comune), vediamo se verrano accettate. Le stesse condizioni di cui abbiamo parlato su questo blog (per es. riguardo alla partecipazione popolare).
      Siccome a noi non interessa per nulla cadreghino, siamo pronti a fare un passo indietro in ogni momento, o a trovare altre soluzioni. A noi interessa solo superare la logica delle amministrazioni degli ultimi 10-20 anni, ed agire per il bene di Angera. Stiamo cercando di capire se la lista che Franco Baranzini vuole proporre rispetta queste condizioni.
      Saluti a tutti e buona domenica.

      Elimina
  17. Grazie Alessandro per la chiarezza che condivido. Aggiungo che il pd richiederà giustamente la propria rappresentanza rilevante in lista. Bisogna essere attenti ed andare contro ad ogni possibile conflitto di interesse personale e professionale che possa collimare in ambito amministrativo. Angera deve migliorare e cambiare e non può permettersi di avere in maggioranza qualche poveraccio che abbia come unico interesse il proprio tornaconto personale e professionale. La politica locale dovrebbe essere fatta, idealmente, con chi ha a cuore il bene comune in una logica di insieme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcuno vocifera che come al solito nella sempre benedetta lista ci sarà un rappresentante della farmacia locale per tutelare i propri interessi e non dare modo di farne aprire una seconda. Se questo non è interesse personale allora quali sono gli interessi che voi dite? Ma questo va bene, vero?

      Elimina
    2. Alessandro Brovelli31 marzo 2014 11:02

      Quello della farmacia è un discorso interessante, ma che non abbiamo avuto modo di approfondire al momento. Ritenete che sia importante averne una seconda (comunale), visto anche che quella di Taino ha gli stessi proprietari? sarebbe sostenibile economicamente avere 2 farmacie per 6000 abitanti?
      Io sono favorevole, ma penso che andrebbe inserita in una visione più ampia che coinvolga anche l'ospedale.

      Elimina
    3. Cosa c'entra che anche quella di Taino, forse la continuazione di una dinasty medicalpastigliosa? Dappertutto, in tutto il mondo, in paesi di 6000 abitanti esiste la possibilità di vedere 2 anche 3 farmacie e vivono tutte, basta andare in paesi limitrofi, Francia, Svizzera, Austria o Germania o Slovenia e dare un'occhiata. Sul fatto che debbano essere economicamente sostenibili lo dovremmo lasciare decidere ai farmacisti, perchè non sono farmacie comunali con dipendenti pagati dal comune ma sono attività assolutamente lasciate all'imprenditoria privata (magari gli utili della farmacia in piazza andassero al comune, invece sappiamo bene a chi vanno, giustamente, in tasca). Ci sono regole, lo sappiamo, ciò che non toglie che tantissimi cittadini gradirebbero potere avere una scelta diversa senza dover uscire dal paese.

      Elimina
    4. Alessandro Brovelli31 marzo 2014 15:39

      guardi che diciamo la stessa cosa: avere a Taino una farmacia con gli stessi proprietari di quella di Angera non aiuta la concorrenza e la libera scelta dei cittadini. Io sono molto favorevole ad avere 2 farmacie, bisogna studiare bene la cosa in modo che entrambe possano prosperare, altrimenti torniamo al punto di partenza!

      Elimina
    5. Sono contento ma le dò un consiglio, stia attento alla rappresentante della farmacvia nella vostra lista, se sa che lei ne vorrebbe due temo qualche rimbrotto.
      Tanto si sarà già accordata con il dottore per far si che questo argomento non venga mai messo all'ordine del giorno.

      Elimina
    6. Sono anni che ci aspettiamo una seconda farmacia ad Angera.
      se non sbaglio qualche hanno fa verso le paludi qualcuno ci aveva provato...poi, lavori fermi e non se ne è fatto più nullaRicordo bene? Ne eravate al corrente?
      Angera ha si circa 6000 residenti, ma in periodo estivo quante persone ci sono?
      Perchè alla domenica per trovare una farmacia di turno se tutto va bene bisogna andare sino a Besozzo?
      Come fa una persona anziana che necessita di farmaci con urgenza andare sino a besozzo o vergiate o Cimbro?
      Quando è di turno la farmacia di Angera?

      Elimina
    7. nessuna risposta in merito alla farmacia mai realizzata e agli altri quesiti?

      Elimina

I commenti sono liberi ma è attiva la moderazione preventiva.

Chi avesse da fare delle segnalazioni, e volesse mantenere l'anonimato, è pregato di utilizzare l'email angerademocratica@gmail.com. Grazie.