Idee e notizie per Angera 2015 ed oltre. Insieme ad ABC - Angera Bene Comune

martedì 4 febbraio 2014

Barriere architettoniche e disabili

Ci è stato fatto notare che i disabili o anziani con problemi di mobilità hanno spesso difficoltà a muoversi in città. Tra gli esempi che ci sono stati riportati ci sono i seguenti:
  • Difficoltà ad accedere agli uffici comunali, in quanto i disabili devono entrare dal retro (cortile di fronte alla sala consiliare), dove spesso sono parcheggiate diverse auto che ostacolano l'accesso.
  • Farmacia: è stato di recente costruito uno scivolo che consente l'ingresso nei locali, ma rimane molto difficoltoso salire sul marciapiede sotto il portico (non ci sono scivoli).
  • Bagno dei disabili nei pressi del parco giochi comunale: l'accesso è praticamente impossibile perchè non esiste un sentiero o percorso adeguato ad essere percorso con la carrozzina.
  • La percorribilità dell'allea pedonale è molto difficoltosa con la carrozzina e i deambulatori a causa del ghiaietto di fondo.
Crediamo sia necessario intervenire con urgenza per risolvere queste criticità, ed in particolare per i primi tre punti le soluzioni sono abbastanza ovvie. Segnalateci per favore nei commenti se siete a conoscenza di ulteriori problematiche legate alla mobilità dei disabili, e nel caso le soluzioni non siano evidenti, proponetene una. Affrontare questo problema sarà parte del nostro programma, e ci faremo portavoce per trovare una soluzione.

9 commenti:

  1. È bello sapere che le idee carine non vengano dalla stessa persona, quello che è strano è che le idee carine vengano nello stesso momento a due compagini in lizza per le prossime elezioni. Delle due l'una, o stamattina vi siete visti a fare comunella al bar per la colazione e avete avuto una idea comune oppure uno dei due ha bellamente copiato l'altro. Siccome su lumaca-Cambiangera non si è postato alcunchè vedete voi e scegliete il copione che preferite. Io non ho fatto il conto dell'orario di apparizione del commento, ma non è importante, almeno per me. Solo ridicolaggine o povertà di spunti.
    Come per la chiusura di via per Ranco.

    RispondiElimina
  2. Scusi ma non ho capito il commento...

    RispondiElimina
  3. Ho semplicemente detto che trovo strano che più o meno nello stesso momento, non penso oltre un'oretta di differenza tra l'uno e l'altro, su questo blog e sulla pagina di AcomeA appaiono gli stessi concetti sulle barriere archietettoniche. Converrà sul mio sconcerto (piccolo ma divertente sconcerto). Chi ha copiato? Io non ho fatto i conti sul primo che ha pubblicato
    La chiusura della via per Ranco è apparsa nello stesso giorno, dicasi ieri, su Cambiangera e su AcomeA, anche qua non ho fatto calcoli anche se potrei avere qualche dubbio.

    RispondiElimina
  4. Ok, ora ho capito. L'importante comunque è che certi problemi vengano resi noti, discussi (anche se in questo caso specifico c'è poco da discutere) ed affrontati.

    RispondiElimina
  5. A-Dotta Massimo4 febbraio 2014 20:39

    Solo per informazione corretta: la la chiusura della strada "via per Ranco" è stata segnalata su A come Angera il 31 gennaio (post ancora presente), mentre ieri è stato redatto un piccolo articolo.
    Anche sul fatto delle barriere architettoniche il sig. Dotta non la dice tutta: l'argomento è presente nel programma di A come Angera delle elezioni 2011 (per verificare: https://www.facebook.com/notes/marta-villa/il-nostro-programma/1957527626603).
    Chi copia da chi?
    La cosa più grave è che durante la passata amministrazione non sia stato fatto nulla in proposito.

    RispondiElimina
  6. Ringrazio della precisazione, evidentemente sono altri a copiare nel caso della via per Ranco, certo che lo stesso concetto venga postato su due blog a distanza di venti minuti, oggi, nel caso delle barriere architettoniche, può fare pensare a una copiatura. Dunque mi scuso ancora con chi non ha copiato (PD o AcomeA non è grandemente importante) e dò per buono che sia stato solo un caso, oggi.
    Sul fatto che nel passato programma 2011 di AcomeA ci fosse un capitolo contro le barriere archiettoniche ne sono contento, ma non mi fa capire nulla della contemporaneità di oggi. Voi mi assicurate che è stato il PD a copiare il vostro intervento di stamattina sulle barriere architettoniche? Però il loro articolo è postato alle 10:21, circa presumibilmente un'oretta prima del più grande articolo vostro dove si parla tra l'altro di farmacia e altre situazioni simili, oltre ad altro di importante sulla viabilità.

    RispondiElimina
  7. A-Dotta Massimo4 febbraio 2014 23:08

    Non accuso il PD di copiarci... faccio solo presente che la questione era già all'attenzione di A come Angera 3 anni fa ed il programma delle scorse elezioni non verrà di certo cestinato: serve una rivisitazione dei dettagli, ma le tematiche trattate rimangono. Per il fatto che il PD faccia notare la cosa ("tra gli esempi che ci sono stati riportati"): ciò è positivo. Potrebbe essere un punto di convergenza in consiglio (anche se non dovesse esserci un'alleanza, la collaborazione sulle idee, se buone, è d'obbligo!).

    RispondiElimina
  8. Nel cortile retrostante il Municipio mi sembra che possano parcheggiare solo i dipendenti comunali, dunque basterebbe che questi avessero un po' di cortesia di lasciare un percorso lineare per le carrozzelle, e semmai qualcuno di questi impiegati, diciamo distrattamente, posteggiasse male possiamo ricordare a tutti che le finestre dell'ufficio della polizia comunale sono proprio affacciati al cortile e dunque un piccolo richiamo ci starebbe bene. Nel caso io delimiterei il percorso con una o due coppie di paletti per impedire il parcheggio improprio. Cosa semplice di costo assolutamente irrisorio, ma sono convinto che un avviso formale scritto potrebbe pure bastare.
    Costo ben diverso sarebbe ovviare alla presenza ghiaietto dell'Allea, l'alternativa è che qualcuno abbia l'idea di asfaltare, ma so già che ci sarebbe una sollevazione anche se quasi dappertutto è così, belle aiuole fiorate, grandi alberi e poi la parte per camminare asfaltata o ben selciata. Ma per le casse del Comune sarebbe un piccolo salasso forse improponibile oggi.

    RispondiElimina
  9. Concordo con quanto scrive Massimo Dotta qua sopra. Ci hanno anche detto che era stato proposto (negli anni '90?) di lastricare l'allea, ma non se ne fece nulla anche per una questione economica. Penso che in parte gli interventi lungo la riva (la nuova passeggiata in fondo al pratone) possano tamponare il problema, sempre che, una volta completati, siano interamente accessibili alle sedie a rotelle. Si potrebbe pensare di completare l'intervento sulla sponda lacuale lastricando in parte (su di un lato) il collegamento tra la fine della passeggiata vicino al porto asburgico e il marciapiede di fronte al santuario.

    RispondiElimina

I commenti sono liberi ma è attiva la moderazione preventiva.

Chi avesse da fare delle segnalazioni, e volesse mantenere l'anonimato, è pregato di utilizzare l'email angerademocratica@gmail.com. Grazie.