Idee e notizie per Angera 2015 ed oltre. Insieme ad ABC - Angera Bene Comune

lunedì 19 febbraio 2018

Presente e futuro della terra dei laghi



PRESENTE E FUTURO DELLA TERRA DEI LAGHI: DALLA TUTELA DELL'AMBIENTE AL RILANCIO DEL TURISMO


Giovedì 22 febbraio, alle ore 21.00
Vi aspetto all'auditorium delle scuole media di Brebbia, piazzale Aldo Moro 1



Con sindaci ed amministratori del territorio per discutere della tutela ambientale dei nostri laghi e le proposte per un rilancio turistico del nostro territorio!

giovedì 14 dicembre 2017

Ospedale "C. Ondoli" Angera


 Del breve discorso che il Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni ha tenuto ad Angera in occasione dell’apertura del parcheggio dell’ospedale, abbiamo colto due aspetti fondamentali: revisione del collocamento amministrativo dell’ospedale stesso e prosecuzione dell’attività del punto nascite.
            Per quanto riguarda il primo punto prendiamo positivamente atto di questo cambio di vedute, visto che la proposta di inquadrare l’Ospedale di Angera nell’ambito dell’ASST dei Laghi, facente capo all’ospedale di Varese, era già stata presentata in Regione Lombardia dal Partito Democratico attraverso il Consigliere Regionale Alessandro Alfieri più di un anno fa. Speriamo vivamente che quanto annunciato trovi rapidamente pieno compimento, visto che il lungo periodo di tempo in cui la proposta è rimasta inascoltata, nonostante l’impegno profuso in modo encomiabile dagli operatori sanitari, ha portato e sta tuttora portando al costante ed implacabile ridimensionamento di servizi a tutti i Cittadini del distretto.
            In merito al punto nascite riteniamo invece che il suo mantenimento debba essere parte di un più generale rilancio delle attività di base che l’ospedale dovrebbe garantire in qualità di struttura di prossimità. A tal proposito il nostro Circolo del Partito Democratico ritiene che per garantire un futuro al presidio ospedaliero di Angera e riportarlo a quella dignità che lo ha sempre caratterizzato negli anni occorra, da subito:
Ø  assicurare i servizi specialistici per tutte le fasce di età ed in tempi brevi, con il potenziamento dei poliambulatori divisionali e della diagnostica per immagini e di laboratorio;
Ø  garantire la copertura necessaria del personale medico, paramedico e tecnico, che attualmente è fortemente sotto organico, al fine di assicurare il corretto funzionamento dei reparti ospedalieri e dei servizi;
Ø  potenziare la rete dell’emergenza-urgenza;
Ø  facilitare il rapporto di rete con l’ospedale del bambino di Varese nell'ambito del Dipartimento Materno infantile, anche e soprattutto ricollocando il Presidio ospedaliero nella sua storica area distrettuale e quindi nell’area di influenza della ASST dei Sette Laghi, come già indicato in precedenza;
Ø ascoltare le Amministrazioni Locali, dando risposte concrete alle loro proposte e richieste, con particolare riferimento a quelle presentate in un documento a firma dei Sindaci del Piano di Zona, redatto ad inizio 2017.

lunedì 27 novembre 2017

Assemblea Provinciale degli iscritti


Vi informiamo che il 2 DICEMBRE dalle 10.30 presso la Biblioteca Civica Aliverti Via Marconi – Somma Lombardo si svolgerà l’assemblea degli Iscritti del Partito Democratico di Varese.
Saranno con noi il Coordinatore della Segreteria Nazionale On. Lorenzo GUERINI e il segretario regionale Alessandro ALFIERI

martedì 14 novembre 2017

Opere di Alp-Transit Angera - Taino

            In mezzo a tutte le voci che si stanno sollevando a vario titolo e con varie idee sugli interventi di Alptransit, prevale un silenzio assordante, cioè quello dell’Amministrazione Comunale di Angera. Per questo e per fare chiarezza di fronte ai cittadini, ovvero coloro che vivranno quotidianamente i cambiamenti, chiediamo al Sindaco di convocare con la massima sollecitudine un incontro aperto al pubblico, con la partecipazione di Provincia di Varese, Regione Lombardia e RFI, in orario comodo per tutti ed ampiamente pubblicizzato in modo da garantire un’ampia partecipazione, durante il quale, oltre a fare il punto reale della situazione, ci si potrà confrontare.  

In questi giorni si susseguono prese di posizione che indicano proposte alternative al progetto “ufficiale” attualmente in discussione. Sorprende che le prese di posizione vengano da quei partiti politici che in Regione governano da vent’anni e che hanno contribuito a definire il progetto complessivo insieme a RFI.
Come abbiamo appreso dai media, il progetto è noto da tempo alle Amministrazioni Locali di Angera e Taino, chiamate a lavorare in sinergia con Provincia, Regione, RFI.
Alla luce di ciò prima di tutto ci chiediamo come mai, in tutto questo tempo, il nostro Sindaco e la giunta non abbiano mai espresso alcuna perplessità. In secondo luogo, ci chiediamo per quale motivo a ripetute richieste di chiarimenti fatte dai nostri Consiglieri Comunali (con interrogazioni consiliari e proposte in sede di discussione del Piano di Governo del Territorio) l’Amministrazione Comunale di Angera non abbia mai comunicato che vi fosse una progettualità talmente concreta da vedere i progetti pronti per essere inseriti nella convenzione da stipulare fra i vari attori in campo.
Alp-Transit è una realtà che porterà inevitabilmente al nostro territorio importanti mutazioni. Crediamo che il trasferimento del trasporto merci da gomma a rotaia sia cosa essenziale, non rinviabile e seria. Detto questo, però, sappiamo anche che il potenziamento della linea avrà ricadute importanti soprattutto a livello viabilistico e urbanistico, situazioni che vanno programmate, ponderate e governate perché hanno una diretta ricaduta sulla vita quotidiana delle persone.

Il progetto “ufficiale” che sarebbe da approvare entro dicembre 2017, mostra sicuramente delle criticità. Il progetto alternativo, che sta circolando in questi giorni, che prevede un unico sottopasso in località Prati Bassi, presenta comunque punti critici, in primis il rischio di isolamento dal centro cittadino di Angera delle sue due frazioni, Capronno e Barzola.

Proprio per questi motivi è con forza che chiediamo un incontro pubblico per fare definitiva chiarezza di fronte ai cittadini.

                                                                                                              Giorgio Broggi

martedì 26 settembre 2017